La 17esima tappa del Giro d’Italia 2017 è stata dominata da Pierre Roland. Il francese della Cannondale ha dominato la tappa dal primo all’ultimo chilometro andando in fuga sin da subito, tagliando il traguardo di Canazei in solitaria. La seconda notizia di giornata è che Tom Dumoulin ha conservato la maglia rosa e avvicina sempre più il sogno di arrivare a Milano da leader della classifica generale.

Pierre Roland, eterna promessa del ciclismo francese, stavolta non fallisce l’appuntamento con il successo: parte da Tirano e va subito in fuga, dopo poche centinaia di metri. I chilometri passano e Roland, sapientemente, aspetta che arrivano altri corridori a dar da manforte.

Il plotone in fuga raggiunge i venticinque elementi. E’ l’azione giusta, anche perché Roland sembra quasi nascondersi, in realtà sta solo cercando il momento giusto per attaccare: dopo aver affrontato Aprica e Tonale, ad 8 chilometri se ne va da solo, e taglia il traguardo con 24″ di vantaggio sul resto del gruppetto di fuggitivi.

Dumoulin stavolta non accusa problemi intestinali e conserva la maglia rosa insieme ai 31″ di vantaggio su Quintana e al minuto e dodici secondi su Nibali.

ORDINE D’ARRIVO – 17ESIMA TAPPA GIRO D’ITALIA 2017

1. Pierre Rolland (Fra/Cannondale) 5:42:56″;
2. Rui Costa (Por/UAE Team Emirates) +24″;
3. Gorka Izagirre (Spa/Movistar) ST;
4. Rory Sutherland (Aus/Movistar) ST;
5. Matteo Busato (Ita/Wilier Triestina) ST;
6. Dries Devenyns (Bel/Quick-Step) ST;
7. Felix Grossschartner (Aus/CCC) ST;
8. Omar Fraile (Spa/Dimension Data) ST;
9. Michael Woods (Can/Cannondale) ST;
10. Julien Berard (Fra/AG2R).