Al Giro d’Italia 2017 trionfa ancora Fernando Gaviria. Il colombiano, al quarto successo, ha conquistato la 13esima frazione del giro, la Reggio Emilia-Tortona.

A poche centinaia di metri dall’arrivo, Gaviria era lontanissimo ed impallato da almeno dieci avversari, ma, riuscendosi a conquistare un varco sulla destra, ha sprintato ancora una volta più vbeloce, bruciando Bennett e Stuyven.

Ordine d’arrivo 13ª tappa: Reggio Emilia-Tortona
1 Fernando Gaviria (Col) Quick Step Floors
2 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe s.t.
3 Jasper Stuyven (Bel) Trek-Segafredo s.t.
4 Roberto Ferrari (Ita) UAE Team Emirates s.t.
5 Ryan Gibbons (Saf) Dimension Data s.t.
6 Rudiger Selig (Ger) Bora-Hansgrohe s.t.
7 Sacha Modolo (Ita) UAE Team Emirates s.t.
8 Caleb Ewan (Aus) Orica-Scott s.t.
9 André Greipel (Ger) Lotto-Soudal s.t.
10 Vyacheslav Kuznetsov (Rus) Katusha-Alpecin s.t.

Intano, la Bardiani CSF ha comunicato il licenziamento di Pirazzi e Ruffoni, trovati entrambi positivi ad un controllo antidoping effettuato qualche giorno prima della partenza del Giro.

“In relazione alla comunicazione ufficiale dell’UCI che conferma la positività delle controanalisi a cui sono stati sottoposti i campioni B di Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni – si legge nella nota del Team -, la Bardiani-CSF comunica di aver immediatamente avviato l’iter per il licenziamento di entrambi gli atleti, come previsto dal regolamento sanitario del team, parte integrante del contratto siglato da tutti i corridori in organico”. La Bardiani-CSF “si riserva altresì la facoltà di avviare azioni legali nei confronti di Pirazzi e Ruffoni al fine di tutelare la propria immagine di squadra e quella dei propri sponsor”.