Il Giro d’Italia 2017 ha una nuova maglia rosa. E’ quella dell’olandese Tom Dumoulin, che strappa la vetta ddi leder dell classifica generale a Nairo Quintana grazie ad una crono individule super. Buone notizie anche per Vincenzo Nibali, il qule ha approfittato della prova del Sagrantino per annullare quasi del tutto il distacco dal colombiano ed avvicinarsi agli altri papabili alla vittoria finale, Pinot e Mollema.

Da apprezzare la gestione della gara da parte di Nibali. Partito lento nonostante l’inizio del percorso fosse agevole, il siciliano ha fatto registrare il 21esimo tempo al primo rilevamento cronometrico. Una mossa tesa a risparmiare energie per un finale in progressione che gli ha consentito di strappare il sesto tempo all’arrivo, a 2′ e 07″ dal vincitore.

Buone le prove anche per Thomas, secondo e Jungels, terzo. Thomas, investito domenica da una moto della polizia, sarebbe al secondo posto della classifica generale senza l’incidente che lo ha coinvolto. Mediocre invece la prova di Nairo Quintana, che ha accusato un distacco di 2′ 53″ da Domoulin, 1′ in più rispetto a quanto preventivato dalla sua squadra,

1 Tom Dumoulin (Ola) Team Sunweb in 50’37″
2 Geraint Thomas (Gbr) Team Sky a 49″
3 Bob Jungels (Lux) Quick Step Floors a 56″
4 Luis León Sánchez (Spa) Astana a 1’40″
5 Vasil Kiryienka (Blr) Team Sky a 2’00″
6 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida a 2’07″
7 Maxime Monfort (Bel) Lotto-Soudal a 2’13″
8 Jan Tratnik (Slo) CCC Sprandi s.t.
9 Jos Van Emden (Ola) LottoNL-Jumbo a 2’15″
10 Andrey Amador (Cri) Movistar Team a 2’16″