Dalla Campania al Lazio, da Sassano a Montecassino, 247km per la tappa n.6 del Giro 2014, con arrivo in salita all’Abbazia di Montecassino, 8,5km di ascesa con una pendenza media del 5% e punte al 9%.

Tappa che non presentava, in teoria, grosse difficoltà fino alla salita conclusiva e condizionata da una lunga fuga (oltre 200km, autori Fedi, Bandiera, Zardini e Torres), riassorbita a 13km circa dal traguardo. Purtroppo, però, l’ennesima caduta di una Corsa Rosa finora funestata, da questo punto di vista, causa  soprattutto pioggia, è costata probabilmente la gara ad alcuni corradori e spezzato in due tronconi il gruppo appena ri-compattatosi, proprio sull’erta finale. Ne è scaturita una mini-fuga di 11 corridori, poi rimasti in sei sul traguardo, con la Maglia Rosa Matthews che è andato  a confermare la sua Leadership trionfando “in volata” proprio a Montecassino. Quarto Rabottini e Cadel Evans, tra i sei arrivati per primi, terzo sul traguardo, ha rubato secondi preziosi ai diretti avversari per la classifica (Quintana, per esempio), circa 49” più 4” di abbuono.

Crollato Rodriguez per via della caduta: Purito ha perso più di 7′! Giro terminato per lui?

LA PRIMA MAGLIA ROSA 

LA SECONDA TAPPA

LA TERZA TAPPA

LA QUARTA TAPPA

LA QUINTA TAPPA

CLASSIFICA DI TAPPA

1. Michael Matthews (OGE) (abbuono 10″);

2. Tim Wellens (LTB) s.t. (abb. 6″);

3. Cadel Evans (BMC) s.t. (abb. 4″);

4. Matteo Rabottini (NRI) s.t. ;

5. Ivan Santaromita (OGE) +13″

CLASSIFICA GENERALE

1. Michael Matthews (OGE);

2. Cadel Evans (BMC) +21″;

3.Rigoberto Uran (OPQ) +1’18″;

4. Steve Morabito (BMC) +1’25″;

5. Matteo Rabottini (NRI) +1’26″