Dopo l’inglese di parte australiana, ecco lo spagnolo per via sudamericana, Colombia. Il Giro d’Italia 2014, come prevedibile, parla straniero.

Nella prima vera tappa spartiacque della Corsa Rosa, arriva l’impresa del sudamericano Rigoberto Uran nella “crono dei vini”: il colombiano della Omega Pharma Quick-Step stravince la dodicesima tappa del Giro d’Italia strappando la maglia rosa a Cadel Evans, terzo a +1’34″ dietro a uno straordinario Diego Ulissi (+1’17″), e rifilando un distacco di 2’41″ a Nairo Quintana, dodicesimo finale. Tradotto in termini di classifica generale, Uran è il nuovo leader della Corsa Rosa con 37 secondi di vantaggio su Evans, +1’52″ su Rafal Majka (oggi ottimo quarto a +1’39″), +2’32″ su Domenico Pozzovivo, che oggi ha fatto registrare il miglior primo intertempo e chiuso nono a +2’09″, e +2’50″ sull’olandese Wilko Kelderman.

LA PRIMA MAGLIA ROSA 

LA SECONDA TAPPA

LA TERZA TAPPA

LA QUARTA TAPPA

LA QUINTA TAPPA

LA SESTA TAPPA

LA SETTIMA TAPPA

LA OTTAVA TAPPA

LA NONA TAPPA

Dodicesima frazione, 41,9 chilometri da Barbaresco a Barolo nella cornice delle Langhe piemontesi: un gran premio della montagna di tremila metri a Boscasso (km.12 a pendenza costante del 5%) con primo intertempo e discesa aggravata dalla pioggia, secondo intermedio ad Alba (km.26), pianura fino a Uccellaccio con rapporti lunghi e poi ancora la salita di Castiglione Falletto (3,1 km. al 4%) con picchiata tecnica, falsopiano e il dentello finale che conduce al traguardo con punte del 12%.

Basso, crono amara: cade e paga in classifica generale (undicesimo a +5’09″)

CLASSIFICA DI TAPPA

1. Rigoberto Uran (OPQ) 57’34″;

2. Diego Ulissi (LAM) +1’17”;

3. Cadel Evans (BMC) +1’34”

4. Rafal Majka (TCS) +139”;

5. Gianluca Brambilla (OPQ) +1’53”

CLASSIFICA GENERALE

1. Rigoberto Uran (OPQ) 49:37’35″;

2. Cadel Evans (BMC) +37”;

3. Rafal Majka (TCS) +1’52″;

4. Domenico Pozzovivo (ALM) +2’32”;

5. Wilko Kelderman (BEL) +2’50”