Il primo arrivo in salita della Corsa Rosa 2015 regala gioia e gloria a un altro giovane di belle speranze, il 23enne sloveno Jan Polanc (Lampre), che ha conquistato la quinta tappa della Corsa Rosa, la prima non in Liguria, La Spezia-Abetone. Secondo il francese Sylvain Chavanel (IAM), quindi Fabio Aru (Astana), Alberto Contador (Tinkoff) e Richie Porte (Sky), i tre che sembrano avere già in mano la gara. Lo spagnolo Alberto Contador, già primo al Giro nel 2008 e nel 2011 (in questo caso poi successivamente cancellato dall’albo d’oro) è la nuova maglia rosa. I tre favoriti si sono attaccati a vicenda sull’ultima asperità, l’arrivo in quota all’Abetone, e il primo è stato proprio lo spagnolo. Ma, per ora, sono arrivati tutti assieme.

CRONACA

Prima vittoria da professionista, dunque, per Jan Polanc, l’unico a tenere botta tra i fuggitivi di giornata sulla salita dell’Abetone: lo sloveno si impone con merito, in solitaria, godendosi l’abbraccio della folla sul primo arrivo in salita del Giro 2015. Alle sue spalle è gran bagarre tra i big, con Contador che accende la miccia: Porte e Aru rispondono colpo su colpo, non così Uran che sembra già fuori dalla lotta per il podio di Milano. La Maglia Rosa passa sulle spalle di Alberto Contador, forse troppo presto, ma il ‘Pistolero’ ha corso da padrone fin dal secondo giorno, anche se Aru non intende mollare. Se il buon giorno si vede dal mattino, sarà un gran bel Giro fino a Milano.

QUINTA TAPPA, LA SPEZIA-ABETONE – ARRIVO

1 – Jan Polanc (SLO-Lampre)
2 – Sylvain Chavanel (FRA-IAM) a 1’31”
3 – Fabio Aru (ITA-Astana) a 1’31”
4 – Alberto Contador (ESP-Tinkoff) a 1’31”
5 – Richie Porte (AUS-Sky) a 1’31”
6 – Mikel Landa (ESP-Astana) a 1’44”
7 – Dario Cataldo (ITA-Astana) a 1’53”
8 – Yury Trofimov (RUS-Katusha) a 1’53”
9 – Damiano Caruso (ITA-BMC) a 1’53”
10 – Darwin Atapuma (COL-BMC) a 1’53”

CLASSIFICA GENERALE

1 – Alberto Contador (ESP-Tinkoff)
2 – Fabio Aru (ITA-Astana) a 2”
3 – Richie Porte (AUS-Sky) a 20”