Il primo grande giorno della verità al Giro d’Italia n.98, edizione 2015, non tradisce le attese. La quattordicesima tappa, cronometro individuale da Treviso a Valdobbiadene, 59,4km pianeggianti nella prima parte, mossi nella seconda, riporta Alberto Contador in Maglia Rosa, e questo era prevedibile, lancia Vasil Kiryenka vincitore di tappa, pronosticabile, ma soprattutto, pur con tutte le montagne più importanti ancora da scalare, dà un buon vantaggio in classifica al fuoriclasse madrileno, che mette le mani sulla Corsa Rosa. E, infine, ci dice che la lotta per la classifica è ridotta a soli due atleti: lo spagnolo della Tinkoff-Saxo, appunto, e Fabio Aru, oggi però andato peggio del previsto con un distacco di quasi 3′ dal madrileno, 2’47” per l’esattezza.

QUATTORDICESIMA TAPPA

La tappa è stata vinta dallo specialista di Sky, il bielorusso Vasil Kiryenka, in 1h17’52”. Secondo Luis Leon Sanchez, Astana, a 12”, terzo il grandissimo Contador di cui sopra, a soli 14”. Avversari diretti annichiliti.  Rigoberto Uran Uran e Richie Porte, che in teoria avrebbero dovuto giocarsi la cronometro o comunque guadagnare nettamente sugli avversari diretti, sono crollati, forse per i postumi di bronchite e cadute, rispettivamente, o forse, semplicemente, perché scorati e demoralizzati dopo due settimane di Giro che di fatto, per cadute e condizione non buone, li hanno fatti precipitare indietro in classifica proprio alla vigilia della fase decisiva.

Rigoberto Uran Uran e Richie Porte, che in teoria avrebbero dovuto giocarsi la cronometro o comunque guadagnare nettamente sugli avversari diretti, sono crollati, forse per i postumi di bronchite e cadute, rispettivamente, o forse, semplicemente, per scorati e demoralizzati dopo due settimane di Giro che di fatto, per cadute e condizione non buone, li hanno fatti precipitare indietro in classifica proprio alla vigilia della fase decisiva.

ECCO L’ORDINE D’ARRIVO DEL TRAGUARDO DI VALDOBBIADENE

1. Kiryienka (Sky) 1:17’52″
2. Luis León Sánchez (Astana) a 12″
3. Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) a 14”

4.Gretsch (AG2R) a 23″

5. Kruijswijk (LottoNL) a 1’09″
6. Kangert (Astana) a 1’17″.

CLASSIFICA GENERALE

1. Alberto Contador, 55h39’00”

2. Fabio Aru a 2’28”

3. Andrey Amador a 3”36

4. Rigoberto Uran Uran a 4’14”

6. Dario Cataldo a 4’50”