Arrivederci Liguria, quattro tappe intriganti, soprattutto l’ultima, mossa, interessante, scoppiettante. Il Giro d’Italia 2015 entra nel vivo della prima settimana con l’arrivo in salita n.1 (dei sette previsti). Stamattina l’ultimo grande saluto a La Spezia dove partirà la quinta tappa della corsa rosa. Sarzana, Santo Stefano di Magra e poi Toscana, destinazione Abetone (Pistoia), dove sarà posto il traguardo, a quota 1183 metri.

QUINTA FRAZIONE

La tappa è lunga 152 km, con una prima parte pianeggiante fino ad Aulla dove la strada comincerà a salire verso Foce Carpinelli, primo Gpm in programma. A seguire la piccola ascesa di Barga e infine l’Abetone, salita lunga ben 17,3 chilometri con pendenze non troppo impegnative, (5,4 per cento di media), e con il tratto più duro nella porzione centrale: 8 km attorno al 7 per cento. Dopo il corposo antipasto della Chiavari-La Spezia i big si daranno nuovamente battaglia. Le pendenze dell’Abetone non sono proibitive, la salita è pedalabile, ma le fatiche di ieri si faranno sentire. Aru andrà ancora all’attacco, dopo averlo fatto ieri su una salita più modesta, giusto per ‘testare’ Contador?

MAGLIA ROSA

Simon Clarke, l’australiano dell’Orica GreenEdge che ieri, arrivando secondo, ha sfilato la maglia rosa al compagno Michael Matthews, non ha intenzione di cedere facilmente il simbolo del primato: «Mollerò solo quando proprio non ce la farò più, ma proverò a tenere la maglia». Alle spalle di Clarke, a soli dieci secondi in classifica, c’è il colombiano Chaves, altro uomo dell’Orica GreenEdge pronto a partecipare alla staffetta rosa del team che sta monopolizzando questa prima parte di Giro. Tra i big i più in palla sinora sono sembrati Contador, Aru e Porte che oggi proveranno a dare un primo forte segnale alla corsa sul traguardo prestigioso dell’Abetone dove Fausto Coppi conquistò la sua prima maglia rosa. Occhio anche a Formolo che potrebbe stupire ancora.

PROGRAMMA

Partenza da La Spezia dalla Provinciale 331 alle 13,05 dopo il ritrovo in piazza Bayreuth, arrivo tra le 17 e le 17,30 sull’Abetone. Tv: RaiSport 1 dalle 14, Rai 3 dalle 15.10 ed Eurosport.