Prima si litiga, poi arrivano urla e insulti e poi lei: la violenza. Protagonisti dell’agghiacciante vicenda il giocatore di football americano peri Baltimore RavensRay Rice e l’allora fidanzata Janay Palmer.

Il fatto è accaduto lo scorso febbraio, in un hotel ad Atlantic City, ma escono solo ora le riprese integrali a circuito chiuso dell’ascensore che testimoniano effettivamente quanto accaduto. La coppia si stava dirigendo appunto verso l’ascensore, ma si poteva già capire come stessero discutendo. Una volta saliti, però, ecco che scoppia la lite e si arriva alle mani.

Prima spinte e poi il pugno in pieno volto della ragazza, tra l’altro ora diventata sua moglie, che le ha fatto sbattere violentemente la testa contro il corrimano in ferro dell’ascensore, facendole perdere i sensi. Una volta aperto l’ascensore la Palmer era ancora priva di sensi, distesa a terra, e qui il giocatore di football ha cercato di tirarla fuori.

A suo tempo, in una conferenza stampa l’atleta si era scusato per il suo comportamento e di fianco a lui c’era lei che lo difendeva, dicendo che entrambe avevano delle colpe per l’accaduto e per questo motivo il caso era stato archiviato dalla polizia del posto come “violenza reciproca”. Ma atti del genere non sono tollerabili e per questo Rice può dire addio alla sua carriera poiché è stato licenziato dai Baltimore Ravens guadagnandosi anche una squalifica a tempo indeterminato dalla National Footbal League (NFL).


Questo il video pubblicato da TMZ:

photo credit: Keith Allison via photopin cc