Gianmarco Tamberi non parteciperà alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Lesione del legamento deltoideo. E’ choccante la diagnosi della visita a cui si è sottoposto a Pavia l’atleta italiano, che solo pochi giorni fa, saltando 2,32, aveva ottenuto la medaglia d’oro agli Europei di Amsterdam.

Tamberi si è infortunato nel corso dell’Iaaf Diamond League di Montecarlo. Il primo salto, 2.39, gli era valso il record italiano. Fatale il secondo tentativo a 2.41, quello in cui ha riportato la grave lesione.

Un vero peccato per Tamberi, che era pronto a presentarsi alle Olimpiadi come uno dei favoriti. Nell’ultimo anno la sua crescita è stata esponenziale. L’oro all’Europeo indoor in inverno, quello di Amsterdam in estate.

“Dire che non avrei dovuto effettuare il tentativo a 2.41 è da stupidi, queste cose possono capitare a quella altezza così come a 2.20. Se ti senti bene cerchi il record, è normale le parole di Tamberi “Arrivare a Rio dopo aver saltato così in alto mi avrebbe dato un’altra sicurezza. Purtroppo è andata in maniera diversa. Ora dovrò decidere se operarmi o no”.