Chi aveva pronosticato la Germania come vera favorita del Mondiale brasiliano ci aveva visto giusto, almeno per quanto potuto osservare nel forno a microonde di Salvador de Bahia. Alla prima uscita del suo torneo, la Mannschaft ha accartocciato e spazzato via il Portogallo con somma facilità: 4-0 il punteggio finale per la nazionale di Joachim Low, apparsa enormemente superiore in ogni reparto rispetto a Cristiano Ronaldo e compagni. Eroe della serata, manco a dirlo, Thomas Muller (foto by InfoPhoto), autore di una tripletta: non sarà il giocatore esteticamente più appagante del mondo, ma in 7 gare mondiali disputate finora ha segnato 8 reti, una media spaventosa, degna del suo omonimo Gerd. E, detto sottovoce, ha solo 24 anni. Di Hummels la quarta rete (la seconda in ordine cronologico) dei tedeschi. Anche in questo match, purtroppo, ci ha messo lo zampino il direttore di gara: Mazic ha infatti espulso il portoghese Pepe con eccessiva severità nel primo tempo, quando il punteggio era ancora fermo sul 2-0, e nella ripresa ha negato un rigore evidente a Eder. Questo, naturalmente, non inficia minimamente la straordinaria prova del collettivo di Low, sicuramente la miglior squadra vista al Mondiale fino a questo momento. Ecco le pagelle del match:

PAGELLE GERMANIA (4-2-3-1): Neuer 6.5; Boateng 7, Mertesacker 6.5, Hummels 7 (Mustafi ng), Howedes 6.5; Khedira 7, Lahm 6.5; Ozil 7 (Schurrle ng), Kroos 7, Gotze 6.5; Muller 8.5 (Podolski ng). All. Low 8

PAGELLE PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio 5; Pereira 5; Alves 5, Pepe 5, Fabio Coentrao 5 (André Almeida ng); Moutinho 5, Veloso 5 (Costa 5), Meireles 5.5; Nani 4, Hugo Almeida ng (Eder 5.5), Ronaldo 5.5. All. Bento 4

LEGGI ANCHE:

Tecnologia anti gol-fantasma, inizia una nuova era