Questa Germania non fa paura, è ufficiale. La nazionale allenata da Low non è mai riuscita a mettere in difficoltà una Polonia molto attenta in fase difensiva ma sempre pronta ad attaccare e a provare a far male alla difesa tedesca con Lewandoski e Milik. Germania-Polonia si chiude in parità e a reti inviolate ma lo spettacolo visto in capo non è stato molto e quello che si è visto non è stato di grande qualità.

La squadra polacca invece, dopo la vittoria contro l’Irlanda del Nord, è riuscita a mostrare le sue potenzialità e un’attenzione al reparto difensivo, con Glik come cento nevralgico del muro biancorosso. La Polonia ha avuto anche diverse occasioni, forse le migliori chance, di tutta la partita, soprattutto con Milik, oggi completamente deconcentrato sottoporta. Germania-Polonia si rivela un partita abbastanza noiosa.

La Germania non ha mai impensierito la squadra del CT Adam Nawalka. E’ mancata costanza e soprattutto le fiammate tedesche dei trequartista della Germania e di Mario Gotze, alla seconda partita da “fantasma”. La squadra di Low ha perso un po’ di smalto e se l’Ucraina poteva sembrare un avversario difficile, dopo la vittoria dei nordirlandesi di oggi proprio sugli ucraini, oggi viene ridimensionato. La Polonia, invece, è un’ottima squadra che riuscirà, con tutta probabilità, ad arrivare agli ottavi di finale e sarà difficile per tutti affrontarla. Germania-Polonia finisce 0-0.

Il Meglio

Jerome Boateng, fratello di Kevin Prince del Milan, è stato il migliore in campo della Germania e con molta probabilità di tutta la partita. Il difensore centrale della nazionale tedesca e del Bayern Monaco è riuscito più volte a fermare Robert Lewandoski, compagno di squadra bavarese, evitando che il bomber polacchi potesse calciare liberamente verso Neuer. Voto 7.

Il Peggio

La Germania e Milik (attaccante polacco) sono stati i peggiori in campo ma lascio che il premio come peggiore inc campo lo prenda proprio l’attaccante della Polonia che h avuto almeno tre occasioni nitide per segnare ma ha sbagliato più volte la conclusione, a volte lisciando incredibilmente il pallone. Voto 4.5.