E’ un Genoa-Milan da piani alti, quello che inizierà tra qualche ora in quel di Marassi; più per merito del Grifone, appollaiato a uno straordinario terzo posto, che del Diavolo, a dire il vero, senza nulla togliere alla corsa controvento di Pippo Inzaghi: la squadra di Gasperini, al momento, ha un’organizzazione di gioco che i rossoneri ancora non posseggono, anche se nelle ultime giornate qualche bozza di miglioramento c’è pur stata. A questo proposito, sarà fondamentale il secondo impianto di Riccardo Montolivo (foto by InfoPhoto) nel cuore del Milan: il capitano, a cui Inzaghi aveva concesso sei minuti contro l’Udinese tanto per rompere il ghiaccio, oggi partirà titolare al posto di Van Ginkel ed è chiamato a dar subito qualità a una mediana che ne ha disperatamente bisogno.

Le probabili formazioni di Genoa-Milan

Non si potrà pretendere dal regista bergamasco chissà quale continuità di azione: sei mesi lontano dai campi da calcio sono molti e per riprendere il passo ci vorrà qualche settimana, ma già il fatto che Inzaghi possa permettersi di schierare lui (o Van Ginkel) e non essere costretto a cooptare l’irrazionale Muntari o l’amorfo Poli, è da considerare come un grande passo avanti. Nigel De Jong completerà la giornata dei rientri importanti, riprendendosi il posto davanti alla difesa, mentre il terzetto di centrocampo sarà completato da Jack Bonaventura, elemento imprescindibile dello schieramento flessibile di Inzaghi, visto che è la sua duttilità a permettere il passaggio dal 4-3-3 al 4-4-2 in corso d’opera. In difesa solito lebbrosario, con Abate, Alex e De Sciglio ancora fermi ai box e il duo Bonera-Armero ad arare le fasce (è ironia) accanto a Rami e Mexes. Problemi di abbondanza in avanti, dove alle spalle del confermatissimo tridente El Shaarawy-Menez-Honda scalpitano i vari Torres e Pazzini.

Il Genoa dovrà fare a meno di Nicolas Burdisso, squalificato e rimpiazzato da De Maio, nella difesa a tre completata da Roncaglia e Marchese. Confermata la linea a quattro di centrocampo, con Edenilson e Antonelli sugli esterni e l’interessante duo Bertolacci-Sturaro in mezzo. In avanti, ai lati dell’ormai intoccabile Matri (uno degli ex della sfida), il duo Perotti-Iago, con Lestienne e Kucka che faranno compagnia a Pinilla in panchina.

GENOA (3-4-3): Perin; Roncaglia, De Maio, Marchese; Edenilson, Sturaro, Bertolacci, Antonelli; Perotti, Matri, Iago. All. Gasperini

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Bonera, Rami, Mexes, Armero; Van Ginkel; De Jong, Bonaventura; Honda, Menez, El Shaarawy. All. Inzaghi