Brutte notizie per il Genoa, in paerticolare per il difensore Armando Izzo. Il calciatore è stato squalificato per 18 mesi con l’accusa di aver combinato due partite ai tempi della militanza con la maglia dell’Avellino: la gara con la Reggina e quella con il Modena. La sentenza, nonostante sia appellabil, è immediatamente effettiva. Izzo inizierà a scontare la squalifica sin da subito e dunque salterà Genoa-Lazio.

L’accusa aveva chiesto per Izzo una squalifica di sei anni. La pena inflitta, un anno e mezzo, ha fatto sì che il legale di Izzo, abbia avuto motivi di soddisfazione. “La notizia è, che in ogni caso, il ragazzo tornerà a calcare i terreni di gioco. Per come è andato il processo spero che in appello la pena sia dimezzata. Per Avellino-Reggina le accuse potyrebbero cadere, resterebbero in ballo solo quelle relative ad Avellino-Modena: In ogni caso, Izzo non ha preso parte a nessuna delle due partite”.

“Si tratta di condanne, al più, per omessa denuncia, non per atto compiuto”, ha proseguito De Rensi “Izzo è un bravissimo ragazzo, lo dimostreremo”. Per il difensore scuola Napoli la stagione in corso è finita, se, come il legale spera, la pena sarà dimezzata in appelo, potrebbe però tornare in campo già prima della fine dell’anno.
Nell’ambito dello stesso processo sono stati comminati 3 punti di penalizzazione all’Avellino.