Continua la diatriba a distanza tra Antonio Conte e Rudi Garcia. Qualche giorno fa il tecnico giallorosso aveva accusato le ‘piccole’ di scarso impegno nell’affrontare la Juventus (leggi qui le sue parole). Ieri la risposta dell’allenatore bianconero è stata perentoria. Il condottiero della Vecchia Signora ha affermato come le parole del collega fossero ‘da provinciali’ definendole anche ‘chiacchiere da bar’, irrispettose nei confronti di quelle squadre, i loro allenatori e i loro tifosi (leggi qui le sue dichiarazioni).

La replica del giallorosso non tarda ad arrivare ‘mi sembra un po’ nervoso il mio collega, ma non ho niente da dire di più. L’unica cosa è che vedremo questa sera quello che succede e noi poi dobbiamo vincere a Catania, ma il nostro destino non è nei nostri piedi, vedremo. Lo scontro diretto? Non è ora, adesso c’è Sassuolo-Juve, poi vedremo se il campionato sarà ancora aperto’.

La bagarre tra Juve e Roma non si limita, quindi,solo alla lotta per lo scudetto, ma prosegue anche sotto il profilo verbale. Vincendo questa sera contro il Sassuolo la Vecchia Signora potrebbe davvero fare un passo enorme verso un titolo che e’ già molto vicino. La tensione è alta e per la truppa di Conte questo finale di stagione è carico di impegni fondamentali che potrebbero portare in dote due trionfi importanti come quello in campionato e quello in Europa League.

Questa sera a Reggio Emilia è atteso un altro atto di questa infinita bagarre. La speranza è che la ferma risposta bianconera giunga dal campo più che dalle parole.

LEGGI ANCHE:

Alex Del Piero lascia il Sydney