E’ una beffa atroce per la Juventus che perde 1-0 contro il Galatasaray (leggi qui la diretta live del match). La squadra di Conte subisce una rete negli ultimi minuti che la spedisce in Europa League e fa volare i giallorossi agli ottavi di Champions League. Sneijder trova il diagonale vincente che supera Buffon a fil di palo. I bianconeri non meritano assolutamente questo epilogo, ma il calcio è così. La Juve ha cercato di imporre il suo gioco come è solita fare e, a tratti, ha dominato la partita, ma ciò non è bastato.

E’ tutto vero: la Juve di Champions League non si riesce a imporre come in campionato, i bianconeri non dovevano ridursi a doversi giocare il dentro o fuori all’ultima giornata del girone in una trasferta così complicata. I campioni d’Italia devono recitare il mea culpa, ma la situazione che si è creata in Turchia tra rinvii e campo impraticabile è abbastanza imbarazzante. Tutto parte dal rinvio di ieri sera che ha costretto i bianconeri a cambiare l’albergo per rimanere a Istanbul senza la certezza definitiva di potere giocare oggi.  Il campo oggi era in condizioni pessime. L’allenatore del Galatasaray, Roberto Mancini ha dichiarato ‘ forse era meglio non giocare‘ . Conte nell’intervallo si rivolgeva così a Proencait’s not football‘.

La Juventus è stata svantaggiata anche dal fatto che la metà campo in cui attaccava oggi, nel secondo tempo (quindi per gran parte del match), era indecente: una vera e propria palude. Il pallone faticava a rimbalzare e prendeva traiettorie strane. Inoltre durante il match si staccavano dalla copertura dello stadio veri e propri blocchi di ghiaccio che cadevano nei pressi della porta occupata da Muslera. I bianconeri sono stati sicuramente svantaggiati da tale situazione. Conte afferma ‘Non è calcio. Partita incommentabile.’ E tante sono le coincidenze di questa eliminazione.

Ora la Juve deve provare a onorare l’Europa League e cercare di giungere in finale allo Juventus Stadium per provare a vincere.