Successo sofferto per la Francia che all’Estadio Nacional de Brasilia impiega 80 minuti per piegare la Nigeria e conquistare i quarti di finali dei Mondiali . Tra le due squadre ci sono 27 posizioni di differenza nel ranking FIFA ma in campo va in scena ben altro film, almeno fino al 70′. Deschamps ritrova Cabaye dopo la squalifica confermando Matuidi e Pogba a centrocampo e riproponendo il tridente con Valbuena, Giroud prima punta e Benzema largo.

Dalle prime battute s’intuisce che le Super Aquile venderanno cara la pelle. E sono proprio i nigeriani ad andare in rete al 19′ con la pregevole deviazione sottoporta di Emenike ma il gol viene annullato per un fuorigioco millimetrico. I francesi rispondono al 22′ con Pogba che scalda i guanti a Enyeama. La partita è ricca di ribaltamenti di fronte ed è la Nigeria a essere più propositiva e a mettere in difficoltà la difesa francese. Al 38′ episodio da moviola: Evra trattiene vistosamente Odemwingie e ci sarebbero gli estremi per un calcio di rigore che l’arbitro non si sente di assegnare.

Nella ripresa i ritmi si abbassano. La Francia rischia di rimanere in dieci uomini per l‘intervento killer di Matuidi su Onazi: il centrocampista transalpino meriterebbe il rosso ma se la cava con un’ammonizione mentre il giocatore della Lazio è costretto ad uscire in barella, stavolta definitivamente, dopo il duro scontro nel primo tempo con Pogba. Al suo posto, Keshi manda in campo Gabriel e la Nigeria continua ad avere in mano il pallino del gioco con i francesi in crisi di idee. Deschamps corre ai ripari richiamando uno spento Giroud e inserendo Griezmann. Proprio l’ala della Real Sociedad è protagonista nella clamorosa occasione fallita da Benzema che si lascia ipnotizzare da Enyeama dopo una pregevole triangolazione, poi ci pensa Moses a respingere sulla linea (conferma della Goal-Line Technology).

La Francia inizia a premere sull’acceleratore e Cabaye centra una clamorosa traversa con un bolide da fuori. Enyeama respinge l’incornata a botta sicura di Benzema ma sul successivo calcio d’angolo esce lasciando sguarnita la porta e permette a Pogba, di testa, di firmare il vantaggio ‘bleu’ al minuto 80. La Nigeria prova a reagire ma Lloris non corre pericoli e Griezmann, dopo aver sfiorato il raddoppio, provoca l’autorete di capitan Yobo. Ora i transalpini aspettano la supersfida con la Germania, Algeria permettendo.

Le pagelle del match:

FRANCIA (4-3-3): Lloris 6.5; Debuchy 6, Varane 5.5, Koscielny 6.5, Evra 5.5; Pogba 6.5, Cabaye 6.5, Matuidi 5; Valbuena 7 (93′ Sissoko sv), Benzema 6, Giroud 4.5 (60′ Griezmann 7.5). Allenatore: Deschamps 6.

NIGERIA (4-2-3-1): Enyeama 6.5; Ambrose 6.5, Yobo 5.5, Oshaniwa 6, Omeruo 6; Onazi 6 (58′ Gabriel 5.5), Obi Mikel 5.5; Musa 6.5, Odemwingie 6.5, Moses 6 (88′ Nwofor sv); Emenike 6. Allenatore: Keshi 6.

ARBITRO: Geiger 5,5.

LEGGI ANCHE

Il bambino di Olanda-Messico fa impazzire il web

Ramadan 2014: irrompe ai Mondiali, ma c’è chi dice no

Suarez morso: presidente dell’Uruguay “Fifa figli di p……”

Tifoso croato bacia giornalista: il fuori scena fa il giro del web

Pogba ballerino: show nello spogliatoio della Francia, video