Un tiro in porta un gol, 1-0 e Francia a casa. Per ottanta minuti la Germania è stata questa. Brutta cinica e con un Mats Hummels epico. Si butta in avanti quando la Francia fa la partita con le folate di Valbuena e Griezmann, va a prendersi un gol stupendo di testa che vale la semifinale, e difende da vero panzer ma con classe e intelligenza da fuoriclasse. Deschamps riporta a casa una gruppo di ragazzi che meritano solo applausi ed a cui è mancato solo il gol capitato in due occasionissime a Benzema al ’10 sul destro al volo e ad un minuto dalla fine con un sinistro da distanza ravvicinata che ha fatto tremare anche un muro come Neuer. E’ difficile trovare insufficienze tra i transalpini. Impegno e applicazione non sono mai mancate.

Certo da un campione come Karim Benzema ti aspetti quel guizzo che non è arrivato. I tedeschi non giravano come al solito e lo si è capito fin dall’inizio del match. Ma la maturità raggiunta dalla rosa di Loew ha fatto la differenza. Soprattutto quando nel finale il CT teutonico non è andato a mettere mano a centrocampo e difesa bensì all’attacco per provare addirittura il raddoppio con la Francia che premeva a mille per trovare il pari. Fuori Oezil e dentro Goetze, fuori Klose dentro Schuerrle. E proprio sul funambolico biondone del Chelsea che sono arrivati due tiri a botta sicura uno ben parato da Lloris e l’altro stoppato di faccia da Matuidi. Germania in semifinale per la quarta volta consecutiva ai mondiali (2002,2006,2010,2014). Alla Francia una pacca sulla spalla.

Francia (4-3-3): Lloris 6, Debuchy 5,5, Evra 6, Varane 6, Sakho 5,5 (71′  Koscielny 5,5), Cabaye 5,5 (73′ Remy 5,5), Matuidi 6, Pogba 5,5, Valbuena 6,5 (83′ Giroud sv), Benzema 5,5, Griezmann 6,5. CT.: Deschamps 6,5

Germania (4-2-3-1): Neuer 7, Hoewedes 6,5, Hummels 8, Lahm 6,5, Boateng 6,5, Khedira 6,5, Schweinsteiger 6,5, Oezil 6,5 (83′ Goetze sv), Mueller 7, Kroos 6, Klose 5,5 (69′ Schuerrle 5).CT.: Loew 7