Al momento del passaggio di consegne tra Cesare Prandelli e Antonio Conte nel ruolo di commissario tecnico della nazionale italiana di calcio (14 ottobre 2014) si sollevarono non poche polemiche per quanto riguardava il lauto ingaggio dell’ex allenatore della Juventus ma, di recente, la rivista Finance Football ha pubblicato la lista dei c.t. più pagati dei prossimi Europei di Francia nella quale Conte figura superato dal compenso di un altro selezionatore.

Al decimo posto troviamo il c.t. della Svizzera Vladimir Petkovic, che dal 2012 al 2014 ha allenato la Lazio in Serie A prima di Pioli. Il suo stipendio ammonta a 750.000 euro. Nono gradino per Martin O’Neill, c.t. dell’Irlanda, che abbatte la barriera del milione di euro. All’ottavo posto troviamo invece Fernando Santos, successore di Paulo Bento dal settembre 2014 sulla panchina della nazionale portoghese: per lui l’assegno dice 1,2 milioni di euro annui. In settima posizione troviamo l’elvetico Marcel Koller che da un lustro è alla guida della nazionale austriaca. Il suo ingaggio è 1,5 milioni all’anno. Per Didier Deschamps, c.t. della Francia, nazione ospitante della manifestazione, è solo sesta piazza con 2 milioni.

Per il commissario tecnico della Spagna che in questi anni ha vinto tutto Vicente Del Bosque (in carica dal 2008) c’è il gradino più basso della top five: per lui lo stipendio ammonta a 3 milioni di euro. Al quarto posto Joachim Löw, c.t. della Germania campione del mondo in carica. 3,2 milioni annui per lui. A sorpresa il terzo scranno del podio tocca a una vecchia volpe come Fatih Terim, c.t. della Turchia con 3,5 milioni di euro. Conte, il cui ingaggio è per metà pagato dallo sponsor tecnico, è al secondo posto con i suoi 4,6 milioni. La medaglia d’oro del selezionatore più pagato se l’aggiudica sua maestà Roy Hodgson, c.t. della nazionale inglese con 5 milioni.