La Fiorentina vuole il suo nuovo stadio sull’area dell’attuale Mercafir, ma i rapporti con le istituzioni fiorentine hanno sempre rallentato la fattibilità. Per un motivo o per l’altro, siamo ancora in fase di studio, anche se ora le acque sembrano muoversi; torniamo indietro di qualche tempo: lo scorso 14 luglio la Fiorentina ha presentato al Comune di Firenze, ufficialmente, uno studio di fattibilità per la realizzazione del nuovo stadio e le attività connesse necessarie a sostenere l’investimento. Primo passo verso un progetto ritenuto fondamentale dalla società viola e dalla famiglia Della Valle. Individuata la zona, la medesima indicata a suo tempo dall’ex Sindaco di Firenze Matteo Renzi, la cosiddetta Area Mercafir.

Giuseppe Rossi infortunio: Pepito fuori 4/5 mesi

Renzi indicò, a maggio 2012, la proposta del Comune di Firenze: riorganizzazione dell’attuale Mercato Ortofrutticolo con la creazione del “Nuovo Centro Alimentare”. Così facendo, si libererebbero 32 ettari di superficie, spazio sul quale costruire un nuovo stadio da 40.000 posti e tutte le attività collaterali del caso: 18.300 metri quadri di commerciale, 8.000 di direzionale e 4.200 per attività turistico ricettive. Ora, secondo quanto rilanciato dal portale Il Sito di Firenze, pare che la proposta della Fiorentina prevederebbe, invece, lo spostamento del Nuovo Centro Alimentare in un’altra zona della Città, con tutta l’area Mercafir a disposizione della Fiorentina. Ovviamente, se così fosse, il Comune dovrebbe trovare lo spazio dove spostare il Nuovo Centro Alimentare. La trattativa pare comunque lunga.

Coppa Italia: è alta tensione, giunta a Il Mattino una lettera minatoria per ‘Genny ‘a carogna’

E pensare che il progetto della Cittadella della Fiorentina fu presentato quasi sei anni fa; da lì 70 mesi di strategie, offerte, controfferte, accuse e veleni. Poi il famoso incontro del 16 febbraio tra Diego Della Valle e l’allora sindaco Matteo Renzi, dove di fatto si sancì che passi indietro non ce ne sarebbero stati. I problemi, però, non mancano: da tre anni il Comune chiede ai Della Valle di investire sull’area che la municipalità ha individuato, mentre la società Viola vorrebbe sì investire, ma in base alle proprie idee.

Coppa Italia Valero: il centrocampista viola parla del Napoli, i partenopei si allenano