UPDATE!! ore 15.00: Nedved dichiara che Pirlo rinnoverà il suo contratto e rimarrà alla Juventus

Purtroppo non esiste un’occasione in cui Fiorentina-Juventus termini senza una coda polemica. Qualcuno aveva accusato Lichtsteiner di avere rivolto il ‘gesto dell’ombrello’ ai tifosi viola. In realtà una nota della società bianconera nega e afferma che lo svizzero avrebbe invitato i supporter viola ad andare a casa come reazione alle frasi ben poco eleganti (del tipo ‘muori’) a lui indirizzate durante il riscaldamento. A quanto pare, poi, sugli spalti del Franchi si sono potuti udire nuovi sgradevoli cori sulla tragedia dell’Heysel.

Meglio concentrarsi sul calcio giocato.

Chi se non lui? Pirlo decide di regalare il bis di domenica scorsa e con una pennellata fantastica trova il gol che consente ai bianconeri di superare 1-0 la Fiorentina al Franchi e di qualificarsi ai quarti di finale di Europa League. Ancora una volta una punizione. La specialità della casa. Non c’è niente da fare. Quando il fenomeno bresciano calcia dal limite è una sentenza. La speranza è che trovi al più presto l’accordo per il rinnovo del contratto con i bianconeri.

Prosegue quindi il cammino dei Campioni d’Italia in Europa League. La gioia per il passaggio del turno è immensa in tutti i tifosi della Vecchia Signora.

Dopo la grande amarezza causata dall’eliminazione dalla Champions, che tuttora ferisce il mondo Juvel’accesso ai quarti di finale di Europa League è certamente motivo di felicità.

Ora la squadra di Conte cercherà con ogni mezzo di arrivare alla finale del 14 maggio allo Juventus Stadium e proverà a vincerla. Sarebbe davvero entusiasmante. Di sicuro avere superato, e quindi eliminato, un’avversaria estremamente competitiva coma la squadra viola è un enorme passo avanti. Il trionfo in Europa League, poi, oltre a portare denaro nelle casse bianconere, garantisce l’opportunità di giocare la finale di Supercoppa Italiana, un altro prestigioso trofeo internazionale. Sarebbe fantastico.

Il passaggio del turno rappresenta pure una risposta al mal d’Europa che assilla i Campioni d’Italia. Certamente una rondine non fa primavera, ma aver superato questo grosso ostacolo è  un risultato incoraggiante. La Fiorentina infatti è un’avversaria forte e agguerrita. I bianconeri, inoltre, sono l’unica compagine italiana rimasta all’interno di una competizione internazionale. Se si pensa alle difficoltà che la Vecchia Signora vive oltre confine, è necessario riflettere sul momento che sta attraversando il nostro calcio.

E’ doveroso, poi, soffermarsi su Antonio Conte. Dopo le annotazioni che gli sono giunte per il troppo turnover di Europa League, che tanto stava rischiando di costare alla Juventus, il tecnico bianconero è stato in grado di rimediare, schierando la miglior squadra possibile, e di centrare l’accesso ai quarti di finale. Ancora una volta il condottiero juventino riesce in un’eccezionale impresa.

Oltre al terzo scudetto consecutivo, quindi, la stagione bianconera prosegue anche con questo prestigioso obiettivo internazionale.

Alla Juve il compito di tenere alto l’onore italiano. I Campioni d’Italia sono forti, ce la possono fare.

(leggi qui le pagelle di Fiorentina-Juve)