Una partita totalmente folle. Fiorentina-Inter finisce 5-4, che sa di bocciatura definitiva per l’Inter, inguardabile in difesa.

Vecino apre, rimonta Perisic-Icardi

Pesanti le assenze per i viola. Paulo Sousa è costretto a rinunciare sia all’infortunato Gonzalo Rodriguez che allo squalificato Kalinic. Al loro posto Tomovic e Babacar. I nerazzurri fanno a meno del solo Ansaldi, sostituito da Nagatomo. Joao Mario preferito a Banega sulla trequarti. In uno stadio senza tifo (la Curva Fiesole ricorda Marco Ficini, tifoso scomparso a Lisbona nella notte), la gara fatica ad accendersi. Gagliardini sporca il taccuino al 6’, con una conclusione su azione d’angolo che Tatarusanu neutralizza. Con lo scorrere dei minuti la squadra toscana comincia a seminare pericoli. Di pregevole fattura l’azione del vantaggio: Milic crossa basso dalla sinistra per l’accorrente Vecino che buca Handanovic. Rabbiosa la risposta dell’Inter, che ribalta il punteggio tra il 28’ e il 34’. Perisic pareggia, chiudendo una triangolazione con Candreva, poi Icardi fa 22 in campionato, letale su assist di Joao Mario. In prossimità dell’intervallo torna a farsi sotto la Fiorentina: Handanovic compie prima un super intervento su Borja Valero e poi impedisce che Miranda faccia autogol.

Fiorentina-Inter: riscossa viola, Icardi combatte da solo

Si ricomincia con la Fiorentina in avanti. Babacar conquista un rigore per atterramento di D’Ambrosio. Bernardeschi tenta lo scavetto dal dischetto, ma Handanovic respinge con il corpo. Balla comunque troppo la difesa interista, Astoria fa 2-2 di testa cu corner e Vecino completa la rimonta, preciso nel diagonale dal limite. Babacar aumenta le distanze, trovando l’angolo più lontano. E poi mette a segno il pokerissimo, su assist di Salcedo. Ma Icardi di destro accorcia e su corner completa la tripletta personale. L’Inter spinge, Astori respinge sulla linea un tiro di Brozovic e dà il trionfo alla Fiorentina.

FIORENTINA-INTER 5-4
Primo tempo 1-2
MARCATORI: Vecino (F) al 23′, Perisic (I) al 28′, Icardi (I) al 34′ p.t.; Astori (F) al 17′, Vecino (F) al 19′, Babacar (F) al 25′ e 34′, Icardi (I)al 43′ e 46′ s.t.
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic (dal 9′ s.t. Salcedo), Sanchez, Astori; Tello (dal 36′ s.t. Cristoforo), Badelj, Vecino, Milic; Borja Valero, Bernardeschi (dal 12′ s.t. Ilicic); Babacar. A disp. Sportiello, Dragowski, De Maio, Maxi Olivera, Chiesa, Saponara, Maistro, Hagi, Mlakar. All. Paulo Sousa.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Nagatomo (dal 28′ s.t. Eder); Kondogbia (dal 30′ s.t. Brozovic), Gagliardini; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. A disp. Carrizo, Berni, Andreolli, Sainsbury, Santon, Murillo, Banega, Palacio, Biabiany, Gabigol. All. Pioli.
ARBITRO: Valeri di Roma.
NOTE: ammoniti Astori, Sanchez, Cristoforo, Handanovic.