È una versione alternativa dell’Inno di Mameli, quella proposta da Fiorello per celebrare e propiziare la partecipazione della squadra italiana a Brasile 2014.

Lo showman siculo durante una delle sue solite sortite su YouTube insieme agli amici dell’Edicola Fiore ha infatti cantato una rivisitazione del Canto degli italiani (questo il vero nome del brano) che sembra una bonaria presa in giro delle ultime polemiche riguardanti le convocazioni ai Mondiali decise da Prandelli.

Sulle celebri note che tanto spesso sono risuonate negli stadi di calcio di tutto il mondo il conduttore elenca tutti i componenti della squadra azzurra, “24, compresa la riserva”: Balotelli, Immobile, Insigne, Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Rossi, Paletta, Marchisio, Candreva, De Sciglio, Verratti, Cassano, Parolo, Buffon, Perin, Sirigu, Darmian, Cerci, Pirlo, Abate, Aquilani, Thiago Motta e infine Ranocchia, ci sono proprio tutti. “Prandelli chiamò!”, chiosa Fiorello.

E tra gli applausi, è quasi inevitabile che scappi un “Forza Italia!” con la voce di Silvio Berlusconi, che poi si scusa per l’intromissione indebita. Di solito i calciatori italiani sono famosi per non ricordarsi le parole del proprio inno nazionale, che questa nuova edizione possa essere a loro più gradita, dato che si tratta dei nomi dei compagni di squadra?