Tutta la triste vicenda sullo scandalo corruzioni in seno alla Fifa e il conseguente polverone mediatico, ma più che altro la sanzione comminata dal comitato etico del massimo organismo amministrativo del calcio mondiale nei confronti del presidente Joseph Blatter non hanno avuto certo un buon impatto sulle condizioni psico-fisiche del tuttora numero uno della Fifa.

Come riporta direttamente dalla Svizzera l’emittente radiofonica Radio 1, Blatter non si sarebbe sentito bene nella giornata di ieri, 6 novembre e, nei prossimi 10 giorni, verrà sottoposto a tutte le visite mediche del caso. Il presidente – al vertice della Fifa da 17 anni e interessato dalla sospensione per 90 giorni dall’incarico in seguito all’inchiesta per corruzione da parte dell’Fbi – compirà 80 anni il prossimo 10 marzo.

Klaus Stoehlker, portavoce del 79enne presidente della Fifa, ha reso noto che Blatter è stato ricoverato in ospedale a causa del “troppo stress“. Stoehlker ha spiegato che ”i medici gli hanno detto di rimanere tranquillo e rilassato per un paio di giorni, e questo è quello che sta facendo“. Blatter è stato recentemente sospeso per 90 giorni dal comitato etico della Fifa, dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati, sospettato di gestione fraudolenta e appropriazione indebita.

Rieletto durante le elezioni presidenziali a fine maggio per il quinto mandato Fifa, Blatter ha già annunciato le sue dimissioni anticipate e il 26 febbraio 2016 sarà eletto il suo successore. L’avvocato di Blatter ha dichiarato che il capo della Federcalcio mondiale ”si aspetta di tornare a casa a breve”, aggiungendo comunque che le attuali condizioni di salute del presidente sono buone.