Brutta disavventura per Massimo Ferrero. Il presidente della Sampdoria, in vacanza nella casa al mare a Sabaudia, ha detto probabilmente addio per sempre alla sua Porsche, sottrattagli da dei ladri.

Secondo una prima ricostruzione, la vettura era parcheggiata dvanti alla villa di Ferrero, situata sul lungomare della cittadina pontina. I ladri si sono introdotti nell’abitazione, hanno portato via le chiavi dell’auto e se la sono portata via.

Il tutto è accaduto nella notte tra domenica e lunedì. Il presidente doriano ha fatto l’amara scoperta al suo risveglio. Immediata la denuncia ai Carabinieri.

Oltre alla lussuosa auto, i ladri hanno portato via anche diversi cellulari di Ferrero.

Pare che al momento del furto, Ferrero fosse in casa con degli ospiti. Nessuno, però, sembra essersi accorto di qualcosa.

La villa in cui è avvenuto il furto non è di Ferrero. Il numero uno dei blucerchiati l’ha affittata per trascorrervi qualche giorno di vacanza.

Si trova non molto lontano dal ponte Giovanni XXII, quello che collega il centro cittadino al litorale di Sabaudia.

Per ora il furto non è stato commentato in pubblico da Ferrero. Ma possiamo facilmente immaginare che la reazione del viperetta sia stata abastanza vulcanica.

E chissà che, alla prima occasione, non regali un altro dei suoi show nel raccontare la disavventura.

Porsche a parte, Ferrero può consolarsi con il lavoro della Sampdoria in ritiro. Zenga è ottimista sul prossimo campionato dei blucerchiati, mentre è praticamente scontato il ritorno di Antonio Cassano. Il calciatore di Bari vecchia è pronto a legarsi alla Samp con un contratto annuale.