Federico Fazio si sta dimostrando, partita dopo partita, una delle colonne della difesa della Roma, tra le meno battute della serie A. Le belle rpestazioni del sudamericano, però, sono snobbate dal commisario tecnico dell’Argentina, Edgardo Bauza che sin qui non lo ha ancora convocato.

Ecco perché Fazio non esclude una naturalizzione, grazie ai nonni siciliani ed una convocazione con la nazionale di Giampiero Ventura. E’ quanto filtra da una intervista rilasciata dal calciatore a Ultimo Uomo.

“Purtroppo sin qui non ho potuto dimostrare quanto valgo con l’Argentina. L’importante, però, è guardare al futuro, la nazionale potrebbe essere anche quella italiana, chissà”, le sue parole.

Federico Fazio è nato a Buenos Aires il 17 marzo 1987. Compie la trafila nel settore giovanile del Ferro Carril, per poi trasferirsi in Europa, al Siviglia Atletico, la squadra B del club andaluso. E’ il 2007. L’anno successivo c’è l’esordio con il Siviglia in Liga, da lì sette stagioni che si concluderanno con la cessione al Tottenham, nel 2014.

Due stagioni in Premier senza incantare (20 presenze in Premier) quindi il ritorno al Siviglia a gennaio 2016. Il empo di raccogliere 4 gettoni ed a giugno arriva la cessione alla Roma. Il club giallorosso lo acquista in prestito oneroso a 1.2 milioni con diritto di riscatto fissato ad un massimo di 3.2 milioni.

Sin qui ha disputato in giallorosso un totale di 22 presenze, di cui 17 in campionato. DUe le reti messe a segno.