Roger Federer si conferma tra le leggende del tennis mondiale. A 35 anni vince il suo 18esimo slam trionfando agli Australian Open. In finale lo svizzero ha avuto la meglio in cinque set contro Rafa Nadal, al termine di un match convulso e spettacolare. 6-4 3-6 6-1 3-6 6-3 lo score della partita durata 3 ore e 38 minuti.

Nel primo set predomina l’equilibrio fino al 3-3. Federer conquista il break decisiva al settimo game e va in carrozza fino al 6-4 finale.

Nel secondo set Nadal conquista il break decisivo in apertura, tenendo il servizio per poi concludere sul 6-3. Il terzo set è un eloquente 6-1 in favore di Federer, che sale in cattedra soprattutto con un rovescio che Nadal non riesce a contenere.

Il maiorchino sembra aver spento la luce, qualcosa lascia presagire che Federer riesca a chiudere il match al quarto set e invece no. Perché Nadal riesce a trovare le energie per condannare l’elevetico al quinto set, grazie ad un dritto superlativo.

L’ultimo set è un inziale dominio dello spagnolo che riesce a portarsi sull’1-3, prima del doppio break con cui Federer prima agguanta l’avversario e poi va a trionfare.

Le statistiche aiutano a capire meglio la portata dell’impresa di Federer. Roger ha vinto il suo 18esimo Slam, il quinto agli Australian Open, ottenuto a sette anni di distanza dall’ultimo trionfo.

Federer, peraltro, non batteva Nadal in uno Slam dal torneo di Wimbledon del 2007. A 35 anni è il secondo tennista più anziano ad aver conquistato uno Slam. In testa resta l’australiano Ken Rosewall.