Serie A 2015-2016: 6° giornata di campionato e vari campionati di Fantacalcio che iniziano ad entrare nel vivo ecco quali potrebbero essere i calciatori decisivi.

Fantacalcio, 6° giornata serie A 2015/2016: i consigli

Roma-Carpi

Roma: Clima di nervosismo dopo la sconfitta di Genova. In attacco Gervinho potebbe essere titolare, ma attenzione anche a Vainqueur: il francese è il favorito per la sostituzione di uno stanco Nainggolan. Giocatore decisivo: Dzeko sinora l’ha messa dentro una sola volta, crediamo che possa sbloccarsi contro il Carpi, formazione che si chiude tanto e che potrebbe essere messa ko da un tiro da fuori (magari su calcio piazzato, Pjanic?) oppure da un altro classico calcistico: spiovente in area e colpo di testa (il bosniaco è uno specialista) vincente.
Carpi: Brkic in porta al posto di benussi che si è fatto male contro il Napoli. In attacco Borriello-Matos. La squadra di Castori, specie contro le grandi, opta per un catenaccio old style. Occhio a Letizia, tra i migliori anche contro il Napoli.

Napoli-Juventus

Napoli: Sarri dovrebbe confermare la squadra che ha strapazzato la Lazio. Valdifiori ancora in panchina. Occhio a Higuain, ma anche ad Allan, molto bravo negli inserimenti.
Juventus: Allegri in attacco schiera Dybala-Morata. Alex Sandro ed Evra sulle fasce con Barzagli, Bonucci e Chiellini centrali difensivi. A centrocampo Pogba, Hernanes e Lemina. Pogba il golletto al Napoli lo fa quasi sempre, attenzione anche a Lemina.

Genoa-Milan

Genoa: In attacco Perotti-Capel, in difesa Izzo al posto di Marchese, a centrocampo dentro Diogo. Pandev e Cissokho squalificati. Perotti potrebbe sbloccarsi dopo partite in chiaroscuro.
Milan: In attacco Balotelli-Luiz Adriano e probabile riposo per Bacca. A centrocampo torna Bertolacci. A centrocampo ci sono Montolivo, De Jong e Bonaventura alle spalle delle due punte. Crediamo molto in SuperMario.

Bologna-Udinese

Bologna: Si affrontano due squadre in crisi profonda. Delio Rossi ci prova col 4-3-3 e Brienza-Destro-Mounier. Proprio Mattia potrebbe regalare una gioia ai rossoblù
Udinese: Zapata-Thereau in attacco e Di Natale in panchina. Dietro di loro Marquinho. L’ex attaccante del NApoli potrebbe essere decisivo.

Verona-Lazio

Verona: Uomini contati per Mandorlini, che non avrà Toni, Pazzini ed Hallfredsson. Sala, Viviani e Greco a centrocampo, con il primo che sta dimostrando un buon momento di forma, occhio a lui. In attacco Juanito Gomez con Siligardi e Jankovic sulle fasce.
Lazio: 4-2-3-1 per Pioli. Djordjevic titolare e Matri che potrebbe partire dalla panchina. Crediamo molto in una delle giocate di Felipe Anderson.

Sassuolo-Chievo

Sassuolo: Sansone, Floro Flores e Defrel in attacco, Duncan a centrocampo, Peluso in difesa. Queste le scelte di Di Francesco. Attenzione proprio a Floro Flores.
Chievo: Gamberini-Cesar coppia centrale, a centrocampo spazio a Rigoni con Pinzi in panchina, per l’attacco ecco Birsa alle spalle di Meggiorini e Paloschi. Fari puntati sullo sloveno.

Torino-Palermo

Torino: Belotti-Quagliarella in attacco, Zappacosta al posto di Bruno Peres. Baselli potrebbe essere decisivo nei meccanismi dei granata.
Palermo: E se il Gila si svegliasse? Lui e Vazquez in attacco. In difesa Vitiello con Lazaar a sinistra. In porta dubbio Sorrentino-Colombi.

Inter-Fiorentina

Inter: Brozovic e Ljajic, per il resto formazione uguale a quella che ha battuto il Verona. Crediamo in un nuovo exploit di Icardi.
Fiorentina: Kalinic in attacco, Borja Valero e Bernardeschi alle sue spalle. Il giovane viola potrebbe esaltarsi in un palcoscenico tanto importante. Tomovic in panca, Astori titolare.

Frosinone-Empoli

Frosinone: Stessa formazione che ha colto il primo punto in campionato. Ma attenzione a Dionisi.
Empoli: Livaja-Maccarone in attacco, Paredes e Ronaldo a centrocampo. Diousse ci piace molto, potrebbe partire dalla panchina, però.

Atalanta-Sampdoria

Atalanta: Maxi Moralez potrebbe essere l’uomo in più di Edy Reja.
Sampdoria: Zukanovic e Moisander centrali. Per il resto, spazio alla formazione che ha battuto la Roma. Oltre al ‘solito Eder, attenzione a Fernando.