Trionfo e gloria. Anzi storia. Terzo oro consecutivo per la Norvegia nella staffetta femminile 4x5km ai Mondiali di sci nordico e record di medaglie per la più grande atlete di questo sport, Marit Bjoergen. Cancellata in un colpo solo, per la squadra ‘vichinga’, la delusione di Sochi e il naufragio, storico, nella 10 Km di due giorni fa; argento alla Svezia e bronzo alla Finlandia.

GARA

Le norvegesi ancora una volta riescono a controllare la gara e alla fine non c’è storia per il primo gradino del podio. Il quartetto, composto da Heidi Weng, Therese Johaug, Astrid Jacobsen e Marit Bjørgen si divide equamente i compiti e i meriti, in quanto ognuna svolge egregiamente il proprio lavoro. Quella odierna è è la medaglia numero 31  per Marit (20 Ori, 7 Argenti e 4 Bronzi, 21 ai Mondiali e 10 alle Olimpiadi), risultato che le consente di superare Elena Vaelbe nel medagliere individuale dello sci di fondo femminile ai Mondiali: entrambe vantano 14 ori, ma la norvegese ha 4 Argenti e 3 Bronzi contro i soli 3 Argenti dell’ex sovietica.

DEBACLE

Alle spalle delle tre sul podio tutte molto distanti. Quarti giungono gli Stati Uniti (Bjornsen, Brennan, Stephen e Diggins), staccati di oltre un minuto e venti dalla Finlandia. Quinta è la Polonia (Kubinska, Kowalczyk, Marcisz e Jaskowiec), al miglior risultato di sempre in una staffetta mondiale. Sesta la Germania (Carl, Böhler, Herrmann e Fessel), mai in gara, mentre la delusione numero uno di giornata è rappresentata dalla Russia (Dotsenko, Tanygina, Zhukova e Tchekaleva),settima e distante dalle prime tre, soprattutto a causa delle due frazioni a skating.

ITALIA

Per l’Italia c’è il nono posto con le azzurre che perdono circa un minuto a testa. Francesca Baudin al lancio è anche caduta, mentre Marina Piller aveva alle spalle una notte insonne per tosse e influenza. Completavano la staffetta azzurra Virginia De Martin, nella seconda frazione in classico, e Ilaria Debertolis in ultima frazione.

STAFFETTA 4×5 KM FEMMINILE – FALUN 2015

1. NORVEGIA (Weng, Johaug, Jacobsen, Bjørgen) 49:04.7
2. SVEZIA (Bleckur, Kalla, Rydqvist, Nilsson) +29.2
3. FINLANDIA (Saarinen, Niskanen, Roponen, Pärmäkoski) +30.8
4. STATI UNITI (Bjornsen, Brennan, Stephen, Diggins) +1:49.9
5. POLONIA (Kubinska, Kowalczyk, Marcisz, Jaskowiec) +1:52.3