Nuova vita per il padiglione di Expo della Coca Cola, che diventa un campo da basket nella zona Famagosta di Milano.

Ad annunciarlo la stessa azienda, in una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Marino e alla quale hanno partecipato anche Chiara Bisconti, Assessore al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero del Comune di Milano e Piero Galli, Direttore Generale Gestione Expo Milano 2015.

Assieme a loro Evguenia Stoitchkova, Direttore Generale Coca-Cola Italia e Vittorio Cino, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali Coca-Cola Italia. L’azienda, dunque, ha trasformato il proprio padiglione realizzato per l’Esposizione Universale meneghina in un campo da basket coperto a Famagosta, nel Parco Robinson tra le vie Moncucco, La Spezia e Famagosta.

Uno spazio donato al Comune di Milano: “Credo che non possa esserci un lascito di Expo migliore di questo – le parole dell’assessore allo Sport, Chiara Biscontiun luogo che sarà vivo per dodici mesi all’anno e che inciderà profondamente sulla qualità della vita del quartiere”.

Le fa eco Piero Galli:Il progetto di Coca Cola – ha proseguito il Direttore Generale gestione Expo Milano 2015è apparso da subito lungimirante e coerente rispetto alle sfide lanciate dal tema di Expo. Con la scelta di trasformare il padiglione in un campo da pallacanestro a manifestazione conclusa, Coca Cola ha di fatto dimostrato il proprio impegno a favore dell’ambiente e allo stesso tempo si è fatta promotrice di uno stile di vita attivo, parlando ai più giovani attraverso il linguaggio dello sport”.

Evguenia Stoitchkova, Direttore generale Coca Cola Italia: “Expo 2015 è stato per noi un successo incredibile e ha superato tutte le nostre aspettative. Anche la risposta da parte del pubblico è stata eccellente, i visitatori del nostro Padiglione sono stati oltre 400mila, quasi il doppio rispetto alle previsioni”.

Il progetto prevede anche la riqualificazione del campo adiacente e il rifacimento della copertura e di uno dei due campi da basket già esistenti nell’area.