La Juventus ufficializza il colpo Evra in arrivo dal Manchester United.

Massimiliano Allegri avrà quindi a disposizione il francese. Il giocatore è utile tatticamente. Può essere schierato come terzino sinistro in una difesa a 4, ma in caso di necessità può essere  impiegato come esterno del centrocampo a 5. E’ mancino. Corre parecchio ed è veloce. Ha un ottimo senso della posizione soprattutto in fase di copertura ed è bravo nella lettura delle varie situazioni di gioco. E’ abile anche in fase offensiva. Non a caso ha iniziato la carriera da esterno in un attacco a tre. Ha giocato persino da seconda punta. Ha alle spalle una carriera ricca di trionfi e questo permetterà alla Vecchia Signora di usufruire della sua esperienza. Tale dote è mancata ai bianconeri nelle recenti avventure europee.

Evra nasce il 15 maggio 1981 a Dakar (Senegal). Ha doppia nazionalità: francese e senegalese. Inizia nelle giovanili del Psg prima di trasferirsi in Italia al Marsala e al Monza. Passa poi al Nizza prima di sbarcare al Monaco dove conquista i suoi primi trofei e disputa una finale di Champions persa contro il Porto di Mourinho. Nel 2006 si accasa al Manchester United dove colleziona parecchi titoli: tra cui 5 Premier League, 5 Community Shield, 3 Coppe di Lega, una Champions e un Mondiale per club. Tantissima roba.Vanta presenze nelle nazionali francesi under 21 e maggiore.

Qualcuno nutre qualche remora legata all’età, ma il buon Mondiale disputato in Brasile denota tutte le grandi qualità del giocatore.

Ecco le prime parole del francese da juventino rilasciate a Sky Sport: ‘Dopo lunghe riflessioni ho deciso che è il momento giusto per lasciare il Manchester United. Sento che il mio trasferimento alla Juventus, in questo momento della mia carriera, e’ quello giusto per continuare il mio desiderio di sfida è miglioramento continuo. La Juventus e’ un grandissimo club ed io non vedo l’ora di farne parte e di continuare a riscuotere i successi che hanno contraddistinto la sua storia’.

Ecco invece la lettera indirizzata ai suoi ex tifosi del Manchester United riportata dal sito gianlucadimarzio.com

‘Dopo lunghe considerazioni e riflessioni ho deciso che e’ arrivato il momento giusto per me di lasciare il Manchester United. E’ la più grande decisione della mia carriera perché questo club e’ e resterà per sempre nel mio cuore. Far parte e giocare per il Manchester United e’ stato un privilegio ed un sogno diventato realtà’ e il tempo trascorso qui e’ stato davvero memorabile. ‎Durante I momenti migliori e peggiori siamo sempre stati tutti uniti e leali, e come ho detto più’ volte non fai solo parte del Manchester United, fai parte di una famiglia e sono sicuro che questa tradizione continuerà’. ‎Questo club e’ entrato nella storia e personalmente sento il privilegio di averne fatto parte. In questi otto anni ho incontrato ed ho lavorato con persone meravigliose, molte delle quali resteranno amici per la vita. Vorrei davvero ringraziare tutti al club, I compagni, gli allenatori ed in particolare tutte le persone che hanno reso ogni singolo giorno al campo di allenamento di Carrington e all’Old Trafford un giorno speciale. Un Grazie immenso a Sir. Alex Ferguson per aver reso tutto questo possibile, per avermi dato il privilegio di essere capitano, di essere ispirato dalla storia del Manchester United e per averci insegnato che nessuno e’ più’ importante del Club. Il mio ringraziamento più’ grande va ai supporters, abbiamo passato momenti fantastici assieme alzando tanti trofei tutti assieme e quella notte a Mosca resterà’ in tutti noi per sempre. Ogni singola volta che sono uscito dal tunnel ho sentito di giocare per quella maglia e per un club davvero speciale. La mia passione per questo club continuerà, e sono sicuro che tutti voi ragazzi continuerete a godere di altri successi nelle prossime stagioni’

Intanto secondo Sky le prossime ore potrebbe essere decisive sul fronte Pereyra. Il giocatore ha già accettato il trasferimento alla Juventus che pare avere l’accordo con l’Udinese, proprietaria del cartellino. Si parla di un prestito di 1,5 milioni e 11 milioni per il riscatto. A tutto ciò si aggiungerebbe il cartellino di Sorensen (valutato dalla Juve 3,5 milioni). Siamo ai dettagli.

LEGGI ANCHE:

Pavel Nedved attacca Chiellini: “In occasione del morso di Suarez ha fatto il bambino”

Notizie di calciomercato della Juventus