L’Italia di Blengini cade contro la Francia e termina al secondo posto la sua pool. Gli azzurri, che con un gioco brioso si erano portati in vantaggio per 2-0, sono stati rimontati dai transalpini, che nella seconda metà del match hanno giocato una grande pallavolo. In virtù di questo risultato l’Italia dovrà giocare martedì a Busto Arsizio un play off, contro la Finlandia. Il vincitore di questa sfida affronterà sempre al PalaYamamay, i quarti di finale contro la Russia.

CRONACA

Una sconfitta che brucia alquanto per come è maturata. L’Italia ha giocato una ottima pallavolo per due set, poi è calata, come ha sottolineato anche il suo tecnico. La Francia che, inizialmente, non aveva saputo trovare delle contro misure alle invenzioni di Giannelli, concretizzate soprattutto da Juantorena, ha iniziato a forzare il servizio e grazie a delle eccezi0nali prove in difesa di Grebennikov e Toniutti ha retto le controffensive italiane. I transalpini hanno vinto il terzo e il quarto set, poi nel quinto hanno retto ai tentativi italiani di allungare, Operando il sorpasso sul 10-11 ed ha vinto la gara grazie ad un contrattacco sbagliato da Lanza. Eccezionale la risposta del pubblico di Torino che ha gremito gli spalti del Palavela: 8200 tifosi festanti che hanno incitato Buti e compagni sino all’ultima palla. L’Italia saluta il Piemonte e si trasferisce a Busto Arsizio dove è intenzionata a rilanciarsi nell’Europeo. Osmany Juantorena – “E’ stata una buona Italia nei primi due set, poi siamo calati tanto anche con la testa e la Francia ne ha approtittato. Hanno vinto giustamente quindi merito loro. Brucia tanto uscire dal campo così, perchè abbiamo sprecato una grande occasione per finire primi nel gruppo, ma ormai è andata e ci prepariamo per il play off con la Finlandia.”

RISULTATI E CLASSFICIE

Pool A – 09/10: Repubblica Ceca-Olanda 1-3, Bulgaria-Germania 3-0; 10/10: Olanda-Germania 3-2, Repubblica Ceca-Bulgaria 2-3; 11/10: Germania-Repubblica Ceca 3-0, Olanda-Bulgaria. Classifica: Bulgaria e Olanda 2 vittorie, Germania 1, Repubblica Ceca 0.
Pool B – 09/10: Croazia-Francia 0-3, Italia-Estonia 3-0; 10/10 Francia-Estonia 3-1; Italia-Croazia 3-0; 11/10: Estonia-Croazia 3-0; Francia-Italia 3-2. Classifica: Francia 3 vittorie, Italia 2, Estonia 1, Croazia 0
Pool C – 09/10: Slovenia-Bielorussia 3-0, Polonia-Belgio 3-0; 10/10: Bielorussia-Belgio 0-3, Slovenia-Polonia 1-3; 11/10: Belgio-Slovenia 3-1, Bielorussia-Polonia 0-3. Classifica: Polonia 3 vittorie, Belgio 2, Slovenia 1, Bielorussia 0.
Pool D – 09/10: Slovacchia-Serbia 2-3, Russia-Finlandia 3-0; 10/10: Serbia-Finlandia 3-0, Slovacchia-Russia 0-3; 11/10: Finlandia-Slovacchia 3-0, Serbia-Russia 1-3. Classifica: Russia 3 vittorie, Serbia 2, Finlandia 1, Slovacchia 0.
Calendario
Play off – 13/10: gara 25 perdente Olanda-Bulgaria -Slovenia; gara 27 Belgio-Germania; gara 28 Serbia-Estonia; gara 26 Italia-Finlandia.
Quarti di finale – 14/10: vincente Olanda-Bulgaria – vincente gara 27; Francia – vincente gara 28; Polonia – vincente gara 25; Russia – vincente gara 26.

ITALIA-FRANCIA 2-3 (25-23 25-21 19-25 17-25 15-13)

ITALIA: Juantorena 16, Buti 3, Zaytsev 15, Lanza 16, Piano 12, Giannelli 4, Colaci (L), Vettori 1, Sottile, Sabbi, Antonov 1, Anzani. Non entrati: Massari, Rossini (L), All. Blengini.
FRANCIA: Rouzier 17, Tillie 12, Le Goff 8, Toniutti, Ngapeth 21, Le Roux 11, Grebennikov (L), Lafitte, Pujol, Sidibe 1, Marechal 1, Non entrati: Aguenier, Lyneel, Rossard (L). All. Tillie.
ARBITRI: Hudik (Cze) e Gerothodoros (Gre).
Spettatori: 8244. Durata set: 27, 31, 27, 24, 16.
Italia: bs 20, a 2, m 16, e 18.
Francia: bs 14, a 11, m 7, e 17.