Luigi Di Biagio ha scelto i 23 uomini che vestiranno la maglia dell’Italia in occasione della fase finale dell’ Europeo Under 21 2015 in programma in programma nella Repubblica Ceca dal 17 al 30 giugno.

Questi i 23:

Portieri: 1 Bardi (Chievo), 14 Sportiello (Atalanta), 20 Leali (Cesena);
Difensori: 2 Sabelli (Bari), 3 Biraghi (Chievo), 5 Rugani (Empoli), 6 Romagnoli (Sampdoria), 12 Barba (Empoli), 13 Bianchetti (Spezia), 17 Izzo (Genoa), 22 Zappacosta (Atalanta);
Centrocampisti: 4 Crisetig (Cagliari), 7 Viviani (Latina), 8 Sturaro (Juventus), 15 Benassi (Torino), 16 Baselli (Atalanta), 18 Battocchio (Entella), 21 Cataldi (Lazio);
Attaccanti: 9 Belotti (Palermo), 10 Berardi (Sassuolo), 11 Bernardeschi (Fiorentina), 19 Trotta (Avellino), 23 Verdi (Empoli).

A sorpresa manca Samuele Longo, a cui è stato preferito l’attaccante dell’Avellino Marcello Trotta, autore di cinque gol nella seconda parte della stagione. Fuori dalla lista anche l’altro cagliaritano Murru, il crotonese (in prestito dal Napoli) Dezi e l’empolese (della Roma) Verre.

La scelta di Di Biagio è avvenuta dopo l’amichevole contro la formazione Berretti dell’Inter, vinta di misura per uno a zero proprio grazie alla rete di Trotta.

Gli azzurrini sono andati in difficoltà contro una formazione di ’97, a parziale discolpa i carichi di lavoro imposti dal commissario tecnico ed un 4-3-3 che ancora deve essere completamente assorbito. Inconvenienti, si spera, risolti per il 18 giugno, giorno dell’esordio dell’Italia.

Di Biagio è apparso soddisfatto per il lavoro svolto dai suoi ragazzi in questi giorni. “E’ stato difficile scegliere. Tutti hanno cercato di mettermi in difficoltà e alla fine così è stato. Ciò vuol dire che ciascuno ha dato il massimo”.

Europeo Under 21 2015, la formula, gli stadi, le date,gli orari e dove guardarlo in tv

La fase finale degli Europei Under 21 si svolgerà in tre città ceke e quattro stadi: Praga (Eden Aréna e Stadion Letná), Olomouc (Andrův stadion) e Uherské Hradiště (Stadio Městský).

Le otto finaliste sono divise in due gironi da quattro. Nel raggruppamento A troviamo i padroni di casa della Repubblica Ceca, la Germania, la Danimarca e la Serbia. Nel raggruppamento B L’Inghilterra, l’Italia, il Portogallo e la Svezia.

Gli azzurri esordiranno giovedì 18 giugno contro la Svezia (alle ore 18) ad Olomuc, continueranno l’avventura ad Uherské Hradiště il 21 giugno contro il Portogallo (alle ore 20.45), terza partita il 24 giugno di nuovo ad Olomuc contro l’Inghilterra (alle ore 20.45).

Le prime due di ciascun raggruppamento accederanno alle semifinali, che si svolgeranno entrambe il 27 giugno. Una alle 18 all’ Andrův Stadion di Olomuc, l’altra alle 21 allo Stadion Letná di Praga. Finale il 30 giugno alle 20.45 all’Eden Aréna di Praga.

La copertura delle partite sarà assicurata dalla Rai che le trasmetterà in streaming anche sul proprio sito ufficiale.