Nell’ultima tranche del weekend per le qualificazioni agli Europei di Francia 2016 si sono giocati i match dei rimanenti gruppi C, E e G che vedevano impegnate Inghilterra, Spagna e Svezia. Forse per onorare l’800° anniversario della Magna Charta Libertatum l’Inghilterra di Roy Hodgson sfodera la prima vera performance da prima della classe. Il meno complicato dei gironi ha consentito alla nazionale dei tre leoni di avere vita piuttosto facile ma a Lubiana contro la Slovenia c’è voluta una prova d’autorità per superare gli avversari, cinici e pragmatici, che hanno saputo sfruttare le poche occasioni da gol costruite sulle ripartenze. Wilshere, fantasmagorico, e Rooney decisivo (suo il 2-3 finale), hanno saputo dettare la legge del più forte. Ora la Slovenia di Katanec è stata sorpassata in classifica dalla Svizzera di Petkovic che grazie alle reti di Drmic e dell’interista Shaqiri superano a Vilnius la Lituania ribaltando il vantaggio avversario e portandosi così al secondo posto nel gruppo E. A chiudere il gruppo, l’Estonia che si è imposta per 2-0 su San Marino.

Fatica più del previsto la Spagna a Borisov contro la Bielorussia in occasione della 100a panchina di Vicente Del Bosque dopo aver dominato per tutto il primo tempo. Fatica più che altro a concretizzare poiché è una squadra che si piace molto e, di conseguenza, rischia anche molto come quando subisce la rete del pareggio, fortunatamente in fuorigioco. Questa volta a togliere le castagne dal fuoco è David Silva con Morata un po’ in ombra. Nazionale molto concreta invece è la Slovacchia che resta a punteggio pieno dopo le prime sei partite vincendo in casa per 2-1 contro la Macedonia anche grazie a un bel sigillo di Hamsik. Infine altro 3-0 dell’Ucraina al Lussemburgo dopo il medesimo risultato dell’andata in Lussemburgo con gli ucraini che consolidano la terza posizione in classifica a tre lunghezze dalla Spagna seconda.

Fatale la doppietta del “solito” Ibrahimovic per i sogni di gloria del Montenegro che non approfitta della sconfitta interna della Russia di Capello contro una grande Austria (sempre più solitaria in vetta al gruppo G). Finisce 3-1 a Solna con la Svezia che blinda il secondo posto in classifica. Pareggio a Vaduz del Liechtenstein, che comunque continua a essere una sorpresa, contro la Moldavia per 1-1.

Ecco i risultati completi:

Gruppo C

Slovenia – Inghilterra 2-3
Lituania – Svizzera 1-2
Estonia – San Marino 2-0

Gruppo E

Bielorussia – Spagna 0-1
Slovacchia – Macedonia 2-1
Ucraina – Lussemburgo 3-0

Gruppo G

Svezia – Montenegro 3-1
Russia – Austria 0-1
Liechtenstein – Moldavia 1-1