L’Italia ha vinto la medaglia di bronzo grazie alla squadra di sincro agli Europei di nuoto, in svolgimento a Londra. All’Acquatics Centre, dunque, arriva la prima finale e la prima conseguente medaglia per l’Italia a questi Europei, con la squadra di sincronizzato che ha portato a casa le medaglia del metallo meno pregiato nell’Esercizio Tecnico.

La formazione azzurra è compita da Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi. Le sette alfieri del Tricolore hanno chiuso la loro prova con il punteggio finale di 88.9053 punti, cosa che gli ha permesso di chiudere dietro alla Russia, medaglia d’oro con 94.0994 punti, e all’Ucraina, che alla fine ha potuto fregiarsi della medaglia d’argento grazie ad un ottimo 92.0844.

E’ la prima volta che agli Europei di Nuoto vengono assegnate medaglie nell’esercizio Tecnico e immediatamente l’Italia riesce a consolidare la sua posizione ai massimi livelli mondiali. Le ragazze azzurre hanno danzato sulle note di The Interstellar Synchro” di Michele Braga (candidato ai David di Donatello 2016 per “Lo chiamavano Jeeg Robot”) e la coreografia di Burlando, Farinelli, Tomomatsu, Giallombardo.

La qualificazione olimpica ci ha dato una forte spinta per continuare a migliorarci ed arrivare a grandi risultati. Qui vogliavo vincere più medaglie possibili – racconta Manila Flamini, capitano dal 2009, come riporta gazzetta.it – siamo contente dell’esercizio e nella spinta sono riuscita quasi a compiere un doppio e mezzo. E’ stato importante il supporto tecnico di Stephan Miermont con cui abbiamo condiviso nuove metodologie di allenamento allargando ile nostre conoscenze”.