Italia-Serbia 67-83. E’ senza storia il quarto di finale tra gli azzurri di coach Messina e Bogdanovic e compagni. Dopo un buon inizio, in cui l’Italia compie un sontuoso lavoro in difesa (alla Serbia servono 4 minuti e mezzo per il primo canestro), le cose cambiano.

Anche perché mentre gli azzurri concedono nulla in difesa, non riescono ad essere altrettanto efficaci in attacco, tanto che il vantaggio ottenuto è solo din un 5-0.

Poi Bogdanovic inizia a martellare, trascinando i suoi in vantaggio all’ 8′. La Serbia si arrampica a +15 nella ripresa fino agiungere a +18 al 38′. Punteggio che segna la resa azzurra.

Europei Basket, ITALIA-SERBIA 67-83
Italia: Hackett 5, Belinelli 18, Datome 15, Melli 7, Cusin 2, Filloy 3, Aradori 4, Biligha 4, Baldi Rossi, Burns 9, Abass. N.e. Cinciarini.
Serbia: Jovic 6, Bogdanovic 22, Lucic 11, Bircevic, Kuzmic 9, Milosavljevic 10, Macvan 13, Lazic, Marjanovic 10, Stimac, Micic 2, Guduric.
Arbitri: Bulto (Spa), Kato (Jap), Jasevicius (Lit).
Parziali: 5′ 7-2, 10′ 17-18, 15′ 27-32, 20′ 33-44, 25′ 40-52, 30′ 48-59, 35′ 59-67, 40′. Massimo vantaggio Italia: +5 (7-2) al 5′. Massimo svantaggio: -18 (61-79) al 38′.