Esordio amarissimo per gli azzurri che perdono 87-89 con la Turchia agli Europei 2015 nella prima partita del loro girone, azzurri in vantaggio solo al 1′ per 2-0 grazie a una schiacciata di Cusin. Sotto anche di 16 poi nel primo tempo, Bargnani e compagni rimontano lentamente, arrivano al -1, hanno la palla per vincere alla fine sprecata da Belinelli. Rimonta segnata anche dal quintetto piccolo lanciato dal coach azzurro, con Gallinari da centro. Ma la squadra di Pianigiani non meritava di farcela, perché ha difeso troppo male sul pick&roll avversario e concesso troppe facili penetrazioni ai turchi. Per Gallinari prestazione sontuosa da 33 punti e 13/14 ai liberi, ma purtroppo quell’unico libero sbagliato a 6” dalla fine è costato il pareggio sull’88-88 che avrebbe probabilmente spedito la partita ai supplementari. Crudele che a farlo sia stato il migliore in campo. Alla fine la prestazione del team azzurro è tutto sommato buona in attacco, ma assolutamente negativa per la difesa di squadra. Un campanello d’allarme pesante. Nulla è compromesso, domani c’è l’Islanda. Ma ora si fa dura.

PRIMO TEMPO

Italia imbarazzante nel primo quarto, sopraffatta dall’organizzazione di gioco, dalla velocità, dal pick&roll della Turchia, che tira bene, difende meglio e ci ‘doppia’ nel punteggio, 13-26 nel primo quarto. Benissimo Ilyasova e Dixon da parte loro, per gli azzurri 15 punti di Gallinari (11/11 ai tiri liberi), 9 di Bargnani. Il problema è principalmente la difesa, troppe penetrazioni e secondi tiri concessi. All’intervallo, Italia-Turchia 42-51. Poi Erden continua a farci male, la Turchia cala come intensità e percentuali al tiro ma fa quanto basta per conservare almeno un punticino di vantaggio. Quello decisivo.