Il lato bello di questi Europei basket 2015 è che si può tornare subito in campo per rifarsi immediatamente di una sconfitta, com’è capitato all’Italia con l’Islanda dopo la falsa partenza contro i turchi. Il lato brutto, ovviamente, risponde alla medesima regola: non si fa in tempo a celebrare a dovere l’impresa degli azzurri contro la Spagna di Scariolo che è subito tempo di pensare alla sfida successiva. Questo pomeriggio, l’Italbasket affronterà la Germania in un match che potrebbe garantirci non solo la qualificazione alla fase finale di Lilla, ma anche la matematica certezza di evitare il quarto posto e dunque lo scontro impossibile contro la formidabile Francia di Tony Parker agli ottavi di finale. Richiesta concentrazione massima, dunque, perché se è vero – e il match di ieri sera lo dimostra – che questa Italia, se è in vena, può battere chiunque, è altrettanto vero che le difficoltà palesate contro Turchia e Islanda ci devono mettere in guardia da possibili rilassamenti.

Sulla carta, siamo decisamente più forti della Germania. Chiaro, dall’altra parte c’è Dirk Nowitzki, che nonostante i 37 anni e una condizione non brillante (15 punti di media e 36,1% dal campo) resta pur sempre il miglior giocatore europeo di sempre o giù di lì, perfettamente in grado di tirar fuori dal suo immenso cilindro una prestazione totale. E bisognerà fare attenzione anche ad altri due pro, il gigantesco Pleiss e il rapidissimo Dennis Schroeder, tipologia di giocatore che ha già dimostrato di poterci mettere in difficoltà nelle penetrazioni. Detto questo, se i nostri Big Three saranno in grado di ripetere la maestosa prova contro la Spagna (74 punti su 105 in tre), e se il supporting cast si dimostrerà all’altezza, allora per l’Italia le chance di vittoria e conseguente qualificazione schizzerebbero alle stelle. La Germania avrà il fattore campo dalla sua ed è alla disperata ricerca di una vittoria, per cui, più che replicare le strepitose recite offensive di Beli-Gallo-Mago,  servirà soprattutto mantenere i nervi saldi e controllare l’inerzia del match. Appuntamento alle 17,45 su Sky Sport, canale 203, ma sarà possibile anche seguire il match in streaming con SkyGo sul proprio pc, tablet o smartphone, oppure acquistando il pacchetto Europei sul sito della FIBA al prezzo di 6,99 euro.