Una luccicante vetrina sulle migliori promesse del Vecchio Continente. Parte venerdì il Campionato Europeo Under 21, competizione nella quale l’Italia ha le carte in regola per ambire a salire sul gradino più alto. Andiamo a vedere quali partite andrà ad affrontare nella fase a gruppi.

Si parte con la Danimarca, si chiude al cospetto della Germania

Gli azzurrini faranno il loro debutto domenica 18 giugno alle ore 20.45. Allo stadio ‘Pilsudski’ di Cracovia, Donnarumma e compagni dovranno vedersela con i pari età della Danimarca, un appuntamento assolutamente da non fallire, per partire con il piede giusto. Aggiudicarsi l’intera posta consentirebbe, infatti, di mettere in discesa il cammino qualificazione e affrontare il secondo impegno senza troppa preoccupazione e patemi d’animo. Poi due giorni di pausa, e, mercoledì 21 giugno, la probante sfida a Tychy (fischio d’inizio ore 18) contro la Repubblica Ceca. Infine, sabato 24 giugno, Italia-Germania (ore 20.45), sfida che potrebbe definire le gerarchie del girone.

Di Biagio: “Inseguiamo la vittoria”

Alte sono le aspettative che circondano i ragazzi di Gigi Di Biagio, intervenuto, alla vigilia, in conferenza stampa: “Al di là delle dichiarazioni, l’obiettivo deve essere sempre quello massimo: riuscire ad andare in fondo ha ammesso ai microfoni -. Le aspettative sono alte, ce le prendiamo e non ci nascondiamo. Non dobbiamo dimenticare le difficoltà del torneo: passerà solo la prima del girone. Questo è un gioco di squadra e, se non si corre tutti nella stessa direzione, diventa difficile”. E sulle prossime avversarie: Contro la Danimarca sarà già un ottavo di finale. Non ti puoi permettere di sbagliare la prima gara, altrimenti rischi di essere già con un piede fuori”. Il successo coronerebbe un ciclo: “E’ una storia nata setto o otto anni fa. L’obiettivo era rilanciare il calcio italiano e, visto che quello che sta accadendo, direi che è stato raggiunto. Vincere sarebbe la ciliegina sulla torta, il coronamento del lavoro di tutti quanti, dall’Under 15 all’Under 21, e di tutti coloro che hanno aderito a questo progetto. Siamo sereni e contenti: abbiamo centrato il primo obiettivo, ora manca il secondo”.

18.06 Germania-Repubblica Ceca, ore 18:00
18.06 Danimarca-Italia, ore 20:45
21.06 Repubblica Ceca-Italia, ore 18:00
21.06 Germania-Danimarca, ore 20:45
24.06 Italia-Germania, ore 20:45
24.06 Repubblica Ceca-Danimarca, ore 20:45