Parte col piede giusto l’Italia agli Europei Under 21. Gli azzurrini di Gigi Di Biagio si impongono 2-0 sulla Danimarca e salgono al comando del girone a braccetto con la Germania. Pellegrini sblocca la partita con una rovesciata da cineteca, chiude Petagna chiude le ostilità, letale in area su assist di Chiesa.

Pellegrini illumina la notte

Nel primo tempo l’Italia appare piuttosto nervosa, e abulica in attacco. E a tentare per primi la conclusione sono i danesi, con Borsting che sparacchia alle stile . La risposta arriva alla mezz’ora, quando Andrea Conti calcia fuori, su cross di Bernardeschi. Salgono i ritmi ad avvio ripresa. Berardi fa partire un sinistro al volo, che termina però abbondantemente fuori. Al 54’ arriva il vantaggio: Maxso respinge malamente un cross di testa, e Lorenzo Pellegrini batte, in rovesciata, Hojbjerg. Tuttavia, la Danimarca non si arrende: al 76′, è Hjulsager tenta il destro in area, ma Donnarumma risponde presente. Nel finale Petagna ingaggia un duello personale con l’estremo difensore vichingo, che non può nulla sulla zampata all’86’.

Di Biagio: “Abbiamo sofferto”

“Sapevo che sarebbe stata una partita difficile e scorbutica ma sul gruppo non avevo dubbi”, il commento del ct Di Biagio nel dopo-partita. “La Danimarca la conosciamo bene - le sue parole alla Rai a fime match - e sapevamo che ci avrebbe fatto soffrire. Non abbiamo fatto una grande gara e sappiamo che dobbiamo migliorare ed essere più incisivi in avanti. Siamo partiti contratti, negli ultimi 30 metri siamo stati poco fluidi, poi abbiamo alzato ritmo e la cose sono andate bene. Pellegrini ha segnato davvero un gran gol”.

DANIMARCA (4-4-2) – Hojbjerg; Holst, Banggard, Maxso, Blabjerg; Hjulasager, Norgaard, Christiansen, Borsting (79′ Duelund); Ingvartsen (72′ Zohore), L. Andersen (80′ Hansen). A disp: Hagelskjær, Iversen, Nissen, J. Andersen, Pedersen, Nielsen, Jensen, Junker. All.: Niels Frederiksen
ITALIA (4-3-3) – Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Pellegrini, Gagliardini, Benassi (73′ Grassi); Berardi (67′ Chiesa), Petagna (88′ Cerri), Bernardeschi. A disp: Cragno, Scuffet, Ferrari, Biraschi, Calabria, Pezzella, Cataldi, Locatelli, Garritano. All.: Luigi Di Biagio
Arbitro: Ivan Kruzliak (Slovacchia)
Marcatori: 54′ Pellegrini (I), 86′ Petagna (I)
Amminiti: Norgaard, Holst (D)