Gli attentati di ieri a Bruxelles innalzano nuovamente il livello di allerta in Europa. Allarme che riguarda anche lo sport, il calcio in particolare. Polo di attrazione di centinaia di milioni di appassionati, alcuni dei quali pronti a godersi dal vivo lo spettacolo dei prossimi Europei in programma in Francia dal 10 giugno al 10 luglio.

Un torneo che avrà luogo proprio in uno dei paesi maggiormente presi di mira dai terroristi del Daesh e che in un mese ospiterà tantissimi tifosi. Due fattori che, sommati, hanno generato in molti i timori di nuovi attentati proprio in occasione degli Europei.

Ieri c’era chi paventava il rischio che alcune partite del torneo si disputassero a porte chiuse, oggi giungono, però, le rassicuranti parole del numero uno della federcalcio francese, Noel Graet.

“La Francia sarà pronta ad ospitare i prossimi Europei di calcio sotto ogni punto di vista. Gare a porte chiuse? L’Europeo non è in alcun modo a rischio. La sicurezza sarà esemplare, i tifosi potranno godersi lo spettacolo in tranquillità’, ha dichiarato Graet nel corso di una conferenza stampa tenuta a Clermont Ferrand.

Intanto, lo Stade de France, uno dei luoghi degli attacchi di Parigi del 13 novembre scorso, ospiterà l’amichevole tra la Nazionale di Deschamps e la Russia il prossimo 29 marzo. “La partita si disputerà in totale sicurezza”.

“In Francia sono attese 2 milioni di persone, non potremo mai parlare di rischio zero, ma posso garantire che la sicurezza sarà affidata a specialisti di altissimo livello”.