Seconda giornata degli Europei edizione 2016 nella quale oltre a Galles-Slovacchia si affronteranno in serata Inghilterra-Russia, ovvero la sfida più attesa del Gruppo B, al Velodrome di Marsiglia dove gli scatenati hooligans si sono già fatti riconoscere per la loro proverbiale turbolenza creando non pochi problemi alle forze dell’ordine locali, costrette a dover gestire alcuni episodi di violenza protrattisi fino a tarda notte. L’Inghilterra non ha avuto alcun problema a giungere alla fase finale del torneo qualificandosi al primo posto nel Gruppo E di qualificazione, e così la Russia, piazzandosi al secondo posto dietro l’Austria nel Gruppo G.

Roy Hodgson ha rinunciato ad alcuni pilastri della difesa come Terry e Jagielka e a Walcott per quanto riguarda l’attacco ma dispone comunque di un organico pazzesco. Probabile uno schieramento a tre punte con l’ipotesi di una soluzione che prevede Wayne Rooney a ridosso di Kane e Vardy. A centrocampo c’è solo l’imbarazzo della scelta ma l’opzione dovrebbe ricadere su Dier al centro affiancato da Alli e Wilshere. In difesa ci saranno invece Smalling e Cahill in posizione centrale e Walker e Rose ai lati.

Il c.t. Slutski dal canto suo ha dovuto lasciare a casa il suo gioiello Dzagoev per problemi fisici dovendo anche fronteggiare un comparto offensivo decimato. Lo schieramento sarà, come di consueto, un 4-2-3-1 con Berezutzki e Ignashevich al centro della difesa e Smolnikov e Schennikov come terzini. In mediana troviamo Ivanov e Glushakov, mentre Shirokov agirà sulla trequarti dietro la punta più avanzata Dzyuba. Shatov e Kokorin saranno invece gli esterni d’attacco.

Inghilterra (4-3-1-2): Hart; Walker, Smalling, Cahill, Rose; Wilshere, Dier, Alli; Rooney; Vardy, Kane. All. Hodgson.

Russia (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Berezutzki, Ignashevich, Schennikov; Ivanov, Glushakov; Shatov, Shirokov, Kokorin; Dzyuba. All. Slutski.