Con il 3-0 dell’andata maturato al Mapei Stadium il Sassuolo ha gettato una seria ipoteca sulla qualificazione alla fase ai gironi di Europa League. E sarebbe davvero un risultato storico per il club di Squinzi che per la prima volta in quasi cent’anni dalla data della sua fondazione riuscirebbe a partecipare in una competizione Uefa. Ma naturalmente, come ha ricordato un pragmatista come Eusebio Di Francesco, non bisogna incorrere nell’errore di sottovalutare la Stella Rossa di Belgrado perché il ritorno dei playoff di una tale competizione può nascondere insidie e malaugurate sorprese. Come ha dimostrato la sfida tra Roma e Porto, è davvero un attimo prendere 3 gol in questo genere di serate, anche se dilapidare un vantaggio di ben tre reti sarebbe una follia.

Nella gara d’andata a Reggio Emilia non ha praticamente funzionato nulla nella Stella Rossa, letteralmente schiacciato da un avversario che le è stato superiore in tutto e per tutto. Ma gli errori difensivi sono risultati davvero macroscopici e per questo Bozovic intende porre rimedio con uno schieramento che prevede qualche cambiamento proprio nell’assetto difensivo con l’utilizzo di tre centrali come capitan Lukovic, Phibel e Rendulic. A centrocampo invece ci saranno Le Tallec e Donald in posizione mediana mentre Ruiz e Mouche presiederanno le fasce. I trequartisti saranno due, ovvero Katai e Poletanovic dietro all’unica punta Hugo Viera. Ma attenzione anche al montenegrino Orlandic che nell’ultima di campionato ha firmato una doppietta.

Novità anche per quanto riguarda lo schieramento di Di Francesco a cominciare dal nuovo arrivato Alessandro Matri al centro dell’attacco con ai lati Berardi e Politano. Centrocampo sempre a tre con Magnanelli vertice basso e Biondini e Duncan (in ballottaggio con Sensi) nel ruolo di mezzali. Nella linea difensiva a quattro Cannavaro e Acerbi occupano come di consueto le posizioni centrali mentre sulle fasce ci sarà l’impiego di Lirola a destra e Peluso sul versante sinistro.

Stella Rossa (3-4-2-1): Kahriman; Phibel, Lukovic, Rendulic; Ruiz, Donald, Le Tallec, Mouche; Katai, Poletanovic; Hugo Viera. All.: Bozovic.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Berardi, Matri, Politano. All. Di Francesco.