Se a Nyon i sorteggi di Champions League non siano andati nel migliore die modi per Juventus e Roma, anche a Fiorentina, Lazio e Napoli le urne svizzere non hanno di certo arriso. La Fiorentina ritrova il Tottenham che proprio lo scorso anno erano stati eliminati dalla Viola, la Lazio invece pesca un gran brutto cliente come il Galatasaray di Wesley Sneijder mentre per il Napoli il pericolo è tutto spagnolo con il Villareal di Marcelino. Evitati dunque club ancora più quotati e pericolosi come Manchester United, Borussia Dortmund e Siviglia ma è un sorteggio non propriamente fortunato.

Esaudito il desiderio di Paulo Sousa che si auspicava di trovare un club inglese negli ottavi, la Fiorentina ritrova dunque il Tottenham di Pochettino, Lamela e Harry Kane al quale occorre fare molta attenzione per il tipo di gioco solido e veloce. Una rivincita quella degli Spurs che durante la scorsa edizione furono eliminati dalla Fiorentina. Il d.g. Rogg ha tempestivamente commentato il sorteggio: “È una squadra che conosciamo molto bene, li abbiamo già affrontati l’anno scorso: giocano in uno stadio con un atmosfera particolare. Abbiamo voglia di provare di nuovo delle belle emozioni. Sousa voleva una delle inglesi? Questo dice che la mentalità è quella giusta“.

Lazio e Galatasaray vivono un’analogo situazione di difficoltà e se Pioli è in bilico come prosieguo nell’attività di allenatore del club biancoceleste, i turchi hanno già cambiato panchina a metà novembre esonerando Hamzaoglu e sostituendolo con Mustafa Denizli. Il Gala è retrocesso dalla Champions ma non per questo è squadra sottovalutabile. Attualmente occupa la quarta posizione in Süper Lig e ha negli italiani Sneijder e Podolski i giocatori più pericolosi dell’organico insieme a Burak Yilmaz e Selçuk Inan.

Anche il Villareal è squadra da pigliare con le pinze visto anche l’ultimo successo conquistato a El Madrigal contro il Real Madrid e un quinto posto di tutto rispetto nella Liga a 1 solo punto dalla sorpresa Celta Vigo e a tre punti proprio dalle Merengues. Anche in questo caso potrebbe trattarsi di una rivincita in piena regola visto che nella stagione 2011-2012 il Napoli di Mazzarri conquistò la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League contro il “sottomarino giallo”.

Ecco gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale

(andata 18 febbraio, ritorno 25 febbraio)

Valencia (Spa) – Rapid Vienna (Aut)

Fiorentina - Tottenham (Ing)

Borussia Dortmund (Ger) – Porto (Por)

Fenerbahce (Tur) – Lokomotiv Mosca (Rus)

Anderlecht (Bel) – Olympiacos (Gre)

Midtjylland (Dan) – Manchester United (Ing)

Augsburg (Ger) – Liverpool (Ing)

Sparta Praga (R. Ceca) – Krasnodar (Rus)

Galatasaray (Tur) - Lazio

Sion (Svi) – Braga (Por)

Shakhtar Donetsk (Ucr) – Schalke (Ger)

Marsiglia (Fra) – Athletic Bilbao (Spa)

Siviglia (Spa) – Molde (Nor)

Sporting Lisbona (Por) – Bayer Leverkusen (Ger)

Villarreal (Spa) - Napoli

St. Etienne (Fra) – Basilea (Svi)