Gongola la Roma. Il 3-1 di Napoli significa secondo posto in Serie A, i tre punti contro l’Austria Vienna ipotecherebbero, o quasi, il passaggio del turno in Europa League. Partita che costituisce un inedito.

SPALLETTI: “ANTI-JUVE? DIPENDE DA QUANTO CORRONO

“È stata la miglior partita della mia seconda gestione, abbiamo una buona squadra ed una buona rosa, oggi è stata anche la vittoria della rosa”. Questa la lettura della gara vinta al San Paolo dal tecnico giallorosso Luciano Spalletti ai microfoni di Sky. “Abbiamo fatto una buona partita, se vinci così dimostri di avere delle qualità importanti”. La Roma è l’anti-Juve? “Ci sarà da vedere se – aggiunge Spalletti – la Juve continua a correre come sta facendo”. “Che voto alla mia squadra? Siete più bravi voi a dare i voti – continua il tecnico giallorosso a Mediaset – Io so che abbiamo fatto una buona gara e una grande vittoria. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi che sono riusciti a battere una grandissima squadra”. 4-2-3-1 modulo definitivo con Dzeko terminale unico? “Noi abbiamo quasi sempre giocato così in questa stagione, Dzeko è questo giocatore, ha fatto 2 gol ma sotto l’aspetto della ferocia sportiva e del veleno deve fare meglio”.

I PRECEDENTI

All’Olimpico scenderà in campo l’Austria Vienna, avversaria che verrà affrontata per la prima volta dai lupacchiotti in competizioni UEFA. Riguardo ai match disputati contro formazioni austriache, risale alla Coppa UEFA 1992/93 il doppio successo sul Wacker Innsbruck, col punteggio di 4-1 in trasferta e 1-0 in casa al primo turno. L’Austria Vienna ha vinto solo una volta su 10 contro squadre italiane, a fronte di 4 pareggi e 5 sconfitte, battendo l’Inter 2-1 a Vienna in Coppa UEFA a novembre 1983. Da allora non è più riuscita a imporsi su sette tentativi, segnando solo un gol in cinque trasferte.