Risultati a sorpresa nel turno preliminare di Europa League. Il Galatasaray crolla in Svezia. La Stella Rossa e il Lech Poznan hanno ottime chance di passare il turno. Qualificazione ipotecata dal Maccabi Tel Aviv, che si impone 3-1 sul KR Reykjavik.

Europa League: Galasaray, che orrore

Alla Jamtkraft Arena, subisce una sconfitta inaspettata il Galatasaray. Ed il 2-0 complica seriamente il cammino dei turchi. Ghoddos porta avanti l’Ostersunds al 68, in pieno recupero il raddoppio firmato Hopcutt. Può dirsi relativamente soddisfatta la Stella Rossa, che pareggia 1-1 sul campo del Pavlodar. Per i serbi segna dal bischetto Boakye, nel recupero risponde Zivkovic. Sotto 3-0, il Lech Poznan limita i danni in Norvegia. L’Haugesund va avanti con Abdi, e l’uno-due firmato tra il 71’ e il 73’ sembra chiudere i conti. E invece i polacchi, nelle ultime battute, grazie alle reti di Majewski e al rigore di Jevtic nel recupero. Esultano anche le altre due norvegesi: Acosta regala, in Slovacchia, la vittoria al Brann sul Ruzomberok, mentre l’Odd vince 1-0 in Liechtenstein sul Vaduz, maturato con il sigillo di Occean.

Europa League: rischiano Aberdeen e Sturm Graz

Brindano anche i danesi. Al Brondby il derby scandinavo col VPS, superato 2-0. Kjaer firma, in Slovacchia, l’1-0 del Lyngby, contro lo Slovan Bratislava. Ne rifila tre al Ferencvaros il centrocampista del Midtjylland Jakob Poulsen: insieme a Onuachu, rimonta il provvisorio 2-0 degli ungheresi. Trionfa 3-1, in casa, il Maccabi Tel Aviv, al cospetto del KR Reykjavik. Palmason spaventa gli israeliani, poi Choenfeld, Kjartansson e Atzili rimontano. Vedono il terzo turno l’Astra, che vince 3-1 sullo Zira, e il Videoton, corsaro in Estonia col 3-0 sul Kalju. Rischiano l’eliminazione, invece, l’Aberdeen, che non va oltre l’1-1 in casa contro i bosniaci del Siroki Brijeg, e lo Sturm Graz, sconfitto 1-0 in Austria dal Mladost Podgorica, nonostante la superiorità numerica. In Montenegro servirà vincere con almeno due reti di scarto.

Europa League: all’Hadjuk la sfida col Levski Sofia

Con un rigore di Futacs, va all’Hadjuk Spalato la supersfida, disputata nel proprio impianto, contro il Levski Sofia. Cipriote in forma smagliante: l’Apollon sigla il tris ai danni dello Zaria Balti, mentre AEL Limassol e AEK Larnaca vincono entrambe 1-0, in trasferta e rispettivamente contro Niedercorn (Lussemburgo) e Cork City, capolista in Irlanda. Deludente lo 0-0 dell’Utrecht a Malta contro il Valletta, gli sloveni del Domzale sconfiggono 2-1 gli islandesi del Valur.