Napoli di scena in casa del Porto: c’è un precedente che porta bene, relativo alla Coppa Uefa 1974-75. I partenopei vinsero infatti due volte contro i lusitani, in un doppio confronto valido per i 16imi di finale. Dopo la vittoria di misura al San Paolo (1-0, rete di Paolo Orlandini), l’italo-brasiliano Sergio Clerici siglò il punto che valse la qualificazione al turno successivo. Allora si giocava ancora nello stadio Das Antas di Oporto, demolito prima degli Europei 2004 e ribattezzato con il nome di Estadio Dragao.
Il Napoli, che nei 32imi aveva fatto fuori gli ungheresi del Videoton (2-0 e 1-1) uscì poi negli Ottavi per mano del Banik Ostrava (Cecoslovacchia): 0-2 in casa e 1-1 in trasferta.
I biancazzurri hanno giocato contro squadre portoghesi anche nel 1989-90 in Coppa Uefa 1989-90 (doppio 0-0 con lo Sporting Lisbona e qualificazione ai 16imi ai calci di rigore), 1994-95 (1-1 e vittoria 2-1 sul Boavista), 2008-09 (3-2 e 0-2 col Benfica).
Il totale è dunque di tre qualificazioni su quattro.

Foto: Infophoto.

Il 3-1 allo Swansea nel turno precedente

Pepe Reina prolunga?