Viste le eliminazioni di Fiorentina e Napoli per mano di Tottenham e Villareal, rimane solo la Lazio tra le italiane a proseguire l’avventura in Europa League e, dopo essersi sbarazzata del Galatasaray, attende i sorteggi odierni di Nyon per conoscere la sua avversaria da affrontare negli ottavi di finale in programma il 10 e il 17 marzo prossimi.

Molti i club assolutamente da evitare in questi nuovi accoppiamenti, a cominciare proprio da quelle avversarie colpevoli delle eliminazioni di Fiorentina e Napoli, ovvero Tottenham e Villareal con i primi notevolmente rafforzatisi quest’anno, in grado di candidarsi addirittura al titolo della Premier League e il “submarino amarillo” che, oltre a viaggiare a gonfie vele nella Liga (quarto dopo il Real Madrid) è sempre scorbutico da affrontare.

Attenzione comunque anche alle altre spagnole: sono ben quattro in un totale di 16 (un club su quattro è iberico). Il nemico numero uno è sicuramente il Siviglia che ha faticato con il Molde ma è il club per due anni consecutivi detentore del titolo. Da prendere assolutamente con le pinze anche i baschi dell’Athletic Bilbao che hanno eliminato un club importante come l’Olympique Marsiglia mentre il Valencia ha letteralmente demolito gli austriaci del Rapid Vienna con un aggregate di 10-0.

Da non sottovalutare poi le inglesi rimaste oltre al Tottenham, ovvero Manchester United e Liverpool perché se è vero che hanno incontrato l’ennesima annata storta in Premier League, con lo United che attende a braccia aperte l’arrivo di Mourinho a fine stagione, proprio per questo intravvedono ormai nell’Europa League l’unica e ultima possibilità di portarsi a casa un titolo per non rimanere un’altro anno a bocca asciutta. Club entrambi di enorme prestigio che sarà difficilissimo sconfiggere nei rispettivi stadi di casa.

Last but not least, achtung anche alle due tedesche rimaste in lizza perché sia il Borussia Dortmund che il Bayer Leverkusen sono compagini altamente ostiche. Entrambe, guidate rispettivamente da Tuchel e Schmidt, predicano un calcio estremamente aggressivo, basato sul pressing e sulla riconquista del pallone a metà campo per poi dispiegare il loro gioco verticale e pericolosamente offensivo. La Lazio ha i mezzi per affrontare tutte le sue avversarie alla pari, ma dovrà rimanere sempre altamente concentrata cercando di non concedere gol casalinghi perché sono tutti club per i quali il fatto di giocare in casa rappresenta quasi sempre un fattore decisivo.