Risolta la vicenda Icardi con le scuse del giocatore, l’Inter deve dare segnali importanti sul campo nell’incontro di Europa League contro il Southampton.

FINITO IL TEMPO DI SCHERZARE

Dopo le battute d’arresto con Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga, i nerazzurri sono costretti a vincere per proseguire il cammino europeo. Intervenuto dopo il ko interno col Cagliari il tecnico Frank de Boer: “Questo è il mio momento peggiore da quando sono all’Inter. Non mi aspettavo questa sconfitta, abbiamo controllato il gioco fino al nostro vantaggio, poi abbiamo smesso. Contro il Cagliari, con tutto il rispetto per il Cagliari, l’Inter deve vincere. Nel secondo tempo abbiamo perso molti duelli in mezzo al campo, è mancata un po’ di cattiveria agonistica e questo a me non va bene. Non capisco perché dopo il vantaggio non siamo stati capaci di portare a casa il risultato: abbiamo dimenticato di giocare. L’atteggiamento è stato sbagliato”.

ICARDI

A Icardi la dirigenza lascerà invece la fascia di capitano. A patto che si scusi e, soprattutto, faccia ristampare la propria biografia “Sempre Avanti”, togliendo le pagine incriminate che hanno scatenato questo sgradevole putiferio. Al sito ufficiale della società Icardi ha dato la sua versione dei fatti, chiedendo perdono ai tifosi e chiudendo il capitolo: “In questi due giorni ho vissuto una parentesi triste della mia storia nerazzurra. Ma in una famiglia – e mi hanno sempre insegnato che l’Inter prima di tutto è una grande famiglia – i momenti difficili o le incomprensioni possono capitare. Tutto nasce da una pagina del mio libro, che probabilmente è stata buttata giù troppo d’istinto. Una pagina dove alcuni toni sono inappropriati e sono davvero dispiaciuto che ci siano andati di mezzo proprio i tifosi dell’Inter”.

I PRECEDENTI

Nella prima partita del Southampton contro una squadra italiana, il bilancio interista dei 28 precedenti contro formazioni inglesi è di 13 vittorie, 4 pareggi e 11 sconfitte.. A Milano sono stati vinti gli ultimi tre incontri, per un totale di 9 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Dalla stagione 2009-10 i nerazzurri non eliminano però più un club di Premier League dalle coppe europee: l’ultimo trionfo fu col Chelsea negli ottavi di Champions.