Profumo di primavera, sboccia la Viola. 1-0 al Borussia Park, decide Federico Bernardeschi. Sua la punizione che piega il Monchengladbach e avvicina gli ottavi di finale di Europa League.

Borussia Monchengladbach-Fiorentina, l’autogrado di Bernardeschi

La gara parte in modo compassato, coi più agguerriti tedeschi pericolosi al 13’: Hazard libera Hermann, che non riesce però a superare Tatarusanu. Ancora Hermann tre minuti dopo per il tap-in vincente, ma Olivera salva tutto con un tackle. I ragazzi di Paulo Sousa si presentano davanti alla porta nemica solo verso il 37′, con un bel lancio di Vecino che imbecca Kalinic, anticipato però da Sommer. Al minuto 40 Hazard mette in area, Johnson prende il palo, Hermann rimette al centro e capitan Stindl conclude fuori. Quando scocca il 44’ ecco però Bernardeschi infilare col suo mancino la palla sotto l’incrocio su punizione da oltre venti metri. Regalo migliore per il 23° compleanno non poteva farselo.

Fiorentina, fino all’ultimo respiro

Nella seconda frazione sono i gigliati a tenere maggiormente palla. Borussia nuovamente minaccioso al 60’ con Johnson che, favorito da uno scivolone di Astori, calcia a lato. Passa un minuto e Borja Valero conclude alto su assist di Tello. I toscani iniziano a calare e Drmic incorna fuori. L’ultimo assalto al 91’ è di Vestergaard, ma Tatarusanu blocca.

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH-FIORENTINA
PRIMO TEMPO 0-1
MARCATORI: Bernardeschi al 44′ p.t.
BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-2-3-1): Sommer; Jantschke (dal 19′ s.t. Drmic), Christensen, Vestergaard, Wendt; Kramer, Dahoud; Herrmann (dal 31′ s.t. Hahn), Hazard, Johnson (dal 31′ s.t. Korb); Stindl. A disp. Sippel, Kolodziejczak, Schulz, Strobl. All. Hecking.
FIORENTINA (3-4-2-1) Tatarusanu; Sanchez, Gonzalo, Astori; Tello (dal 41′ s.t. Tomovic), Vecino, Badelj, Maxi Olivera; Borja Valero, Bernardeschi (dal 19′ s.t. Cristoforo); Kalinic (dal 31′ s.t. Babacar). A disp. Sportiello, De Maio, Ilicic, Saponara, Tomovic. All.: Sousa.
ARBITRO: Gil Manzano Jesus.
NOTE: ammoniti Badelj e Bernardeschi per gioco scorretto. Kramer per proteste. Angoli: 5-3. Recupero: 0′; 3′.